Valdiceppo Perugia, coach Pierotti a Tuttobasket: ''Ho fiducia nei miei ragazzi, continueremo a lottare''

Piccolo momento di crisi per la Valdiceppo Perugia, ma c’è anche tanto ottimismo. La classifica vede gli umbri al penultimo posto, reduci però, da ottime prestazioni nonostante le nove sconfitte consecutive in campionato. Coach Pierotti ha parlato della situazione che si sta vivendo nello spogliatoio della Sicoma, ma è consapevole che i propri ragazzi continueranno a lottare per raggiungere la salvezza diretta.

 Coach, domenica avete perso la gara interna contro Montegranaro, ma avete giocato benissimo nel primo tempo, chiudendo anche con qualche punto di vantaggio il secondo quarto. Nella seconda parte c’è stato un calo della sua squadra;  cos’è mancato negli ultimi due quarti?

<<Domenica nel primo e nel secondo quarto, abbiamo giocato una partita al massimo delle nostre possibilità: ritmi altissimi, tanto movimento della palla e precisione nel tiro da tre, arrivando anche a più quindici, chiudendo il primo tempo sul più cinque. Lì però, era già calata l’intensità in difesa e dalla panchina non abbiamo trovato la giusta energia; ovviamente, Montegranaro è cresciuta, dopo di che si sono viste le enormi differenze.>>

Al di là di tutto, resta un ottima prova della sua squadra. Non è la prima volta però, che c’è un calo negli ultimi minuti di gioco, spesso infatti avete pagato con sconfitte con pochissimi punti di scarto. Forse i suoi ragazzi hanno bisogno di maggiore concentrazione nella fase finale delle gare?

<<Sì, sicuramente una cosa buona che abbiamo fatto in tutte le partite, anche in quelle con esiti negativi, è non aver mai mollato; quindi chiedo ai miei ragazzi di continuare così, alla ricerca dei due punti e giocare di squadra.>>

 Domenica affronterete la trasferta di Venafro, una squadra che ha vinto una sola partita in questa stagione, ma che ha acquistato dei giocatori molto importanti e, soprattutto, è reduce da due da ottime prestazioni contro Senigallia e Ortona. Che partita si aspetta?

<<Se c’è una cosa alla quale siamo abituati, è giocare contro giocatori importanti come quelli che ha acquistato il Venafro. Sappiamo che non è la stessa squadra dell’andata. Proveremo a giocarcela e a portare a casa i due punti. La partita sarà difficilissima, sicuramente la vittoria contro Senigallia ha alzato il morale della squadra; non penso che siano al massimo del ritmo perché hanno giocato pochissime gare nell’ultimo periodo per via dei tanti rinvii che ci sono stati. Prepareremo al meglio la partita e scenderemo in campo molto concentrati.>>

 Avete un roster molto giovane, quasi tutti i giocatori non superano i 25 anni. Non avete mai pensato all’acquisto di qualche elemento che abbia più esperienza in un campionato professionistico come la Serie B?

<<Noi abbiamo fiducia nel nostro roster; più che pensare agli acquisti, ci preoccupiamo dell’atteggiamento con il quale scendono in campo i nostri giocatori. Noi pretendiamo molto e potrebbe esserci un cambiamento solo nel caso in cui qualcuno non avrà l’atteggiamento giusto in tutte le partite che disputeremo. Per il resto, la nostra società lavora molto nel settore giovanile, vogliamo produrre giocatori per i livelli più alti possibili, soprattutto per la serie B perché vogliamo mantenere questa categoria.>>

 A questo punto della stagione, puntate a qualcosa di più oltre all’obiettivo salvezza?

<<Sicuramente, l’obiettivo primario è la salvezza e attualmente pensiamo solo a raggiungere questo traguardo, anche perché non è facile con una classifica così a questo punto della stagione.>>

 

 

Commenta
(Visited 102 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Neve Sono nato a Isernia il 19-08-1996, mi sono diplomato all'istituto tecnico per geometri e sto continuando gli studi per l'abilitazione di geometra. Ho giocato a basket per circa 10 anni e seguo molto la pallacanestro italiana ed europea.