Valdiceppo-Venafro 89-66, vittoria travolgente per la Sicoma

Grande vittoria della Valdiceppo, sofferta, difficile ma spettacolare come è giusto che sia quando la posta in palio è alta e nessuno vuole fare un passo indietro. Gli uomini di Mascio erano arrivarti al PalaCestellini con intenzioni per nulla arrendevoli, consapevoli che per ciascuna delle due squadre riuscire a sbloccarsi da quota zero avrebbe avuto un valore importante non solo in termini numerici e di classifica. Ed in effetti l’inizio era stato tutt’altro che brillante, molti errori nella gestione della palla, poca fluidità in attacco. Da una parte Meschini si mette subito in partita e attacca con decisione l’area avversaria, dall’altra però è subito chiaro che Tamburrini sarà una brutta gatta da pelare, e la fisicità di Kushev un fattore con il quale dover fare i conti.
La prima accelerazione è della Sicoma, e arriva manco a dirlo dalle triple di Burini e Orlandi, mentre Negrotti inizia a scaldare i motori e risulterà uno dei migliori a fine partita. Mascio prova a mischiare le carte con una difesa che si adegua nel corso dell’azione, senza peraltro molti risultati perché i padroni di casa prendono decisamente la testa e volano al massimo vantaggio sul 31-16. Nessuna delle due squadre vuole rinunciare alle proprie caratteristiche, entrambe corrono su ogni possesso, si gioca a cento all’ora e il tiro da tre è una variabile impazzita che può rovesciare l’inerzia in un attimo. Ed è proprio quello che accade, ai ponteggiani basta togliere per un attimo le mani dal volante per ritrovarsi Michella e soci ad una incollatura e ci vuole un gioco da 4 punti proprio nel finale del primo tempo di Anastasi (tripla più fallo e conseguente tiro libero) per tornare a respirare un po’ sul 43-35 di metà partita.
Visti i precendenti non erano in pochi però a temere l’inizio del terzo quarto, la Sicoma fatica da sempre a rimettersi in moto dopo la pausa. E ovviamente Venafro non si fa pregare, spendendo Minchella e Tamburrini in penetrazione, poi trovando un bel canestro con Kushev nell’area. Il sorpasso arriva dalle mani di un ottimo Moretti dalla lunetta, il gap cresce fino al meno 5. Orlandi non ci sta, subisce un antisportivo, che attiva le reazione dei padroni di casa: Burini mette una tripla e sgancia un assist ad uno Jonas Bracci molto concreto, lo stesso Orlandi manda a segno un’azione importante di pick and pop. Da quel momento la Valdiceppo non si ferma più, trascinata da capitan Casuscelli e da un Negrotti superlativo. Quando Orlandi recupera l’ennesimo pallone e serve Meschini per la tripla, il tabellone segna 78-58. Di fatto la gara finisce qui, ma si gioca fino alla fine, con Anastasi in evidenza.
Termina 89-66 tra gli applausi dello straordinario pubblico del PalaCestellini, sei giocatori in doppia cifra e tutti e 10 i giocatori a referto. Una vittoria di squadra, un’iniezione di fiducia fondamentale in vista delle prossime sfide.

PARZIALI: 22-12, 21-20, 16-16, 30-15
ARBITRI: Venturini e Cirenei
SQUADRA A: Valdiceppo: Anastasi 10, Burini 13, Meschini 13, Orlandi 11, Meccoli 4, Negrotti 17, Casuscelli 3, Giovagnoli 2, Bracci 11, Panzieri 5. All. Pierotti. Ass. Olivieri e Fiorucci.
SQUADRA B: Venafro: Smorra 12, Montanaro, Prete 2, Cancelli, Minchella 13, Tamburrini 19, Di Vito 4, Kushev 8, Moretti 7, Chiari 2. All. Mascio

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Valdiceppo Basket

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author