Valentina's Bottegone, sconfitta sfortunata contro Livorno

CFG LIVORNO – VALENTINA’S CAMICETTE BOTTEGONE

CFG: Perin 20, Creati 3, Lucarelli 20, Artioli 4, Ravazzani 12, Bruno Ceriglio 2, Granchi, Banchi 9, Mariani 9, Thiam. All.: Quilici

VALENTINA’S: Giannini 8, Toppo 9, Marconato 15, Bongi 2, Laudoni 24, Rossi 4, Maspero, Divac, Taflaj, Cernivani 7. All.: Valerio

ARBITRI: Gonella e Capponi

PARZIALI: 10-18, 35-34, 57-50

Rialza la testa ma non del tutto la Valentina’s Camicette Bottegone che, a Livorno, rimane in gara per 39 minuti e 20 secondi quando, sotto di 2 punti, ha la palla del sorpasso ma Laudoni e Giannini la sprecano e così Livorno, con un tiro fortunoso ed i liberi dopo l’antisportivo fischiato a Fiorello Toppo, può brindare al successo.

Peccato perché, in questa 4° giornata del girone A di Serie B la Valentina’s non ha sfigurato e soprattutto c’era da dimenticare la figuraccia di sette giorni fa a Santarcangelo. Match fortemente condizionato dal minutaggio limitato di Lele Rossi, alle prese con un problema ad un piede, e soprattutto da diverse decisioni arbitrali che non sono andate affatto giù ai gialloneri.

E pensare che l’inizio era stato dei migliori: Laudoni trova dopo 4’ la doppia cifra, Marconato si sblocca finalmente da 3 dopo un inizio di stagione complicato ed al 6’ arriva il time-out di Livorno sul 2-15. Da lì i labronici ripartono e reagiscono contro una Valentina’s che sbaglia qualcosa di troppo nonostante il 10-18 al 10’.

Al 13’, però, la bomba del figlio d’arte Banchi vale già il 20-20 e quindi per Bottegone è tutto da rifare: antisportivo a Laudoni e terzo fallo per lui, Perin colpisce per il 35-30 che diventa 35-34 al 20’ grazie ad una importante tripla del capitano.

Nel terzo periodo ecco che arrivano i guai per Bottegone: nonostante Toppo riesce a tenere bene il duello sotto canestro con Ravezzani, sono le triple a non entrare e le percentuali ai liberi. Con Giannini con solo 1 punto segnato in 20’, Livorno ne approfitta e scappa via sul 54-43, ma Bottegone non ci sta e si rifugia dalle parti di Laudoni che torna “on fire”: prima un tentativo di rimonta sul 57-50 al 30’, poi al 33’ è di nuovo parità a quota 57 e la Valentina’s trova anche il sorpasso sul 59-61 al 35’. Finalmente va a segno anche la bomba di Giannini per il 67-67 ma li si spegne la luce: errore piedi per terra, canestro dall’altra parte di Livorno e antisportivo di Toppo fanno calare il sipario.

«C’è un po’ di rammarico per come è finita – spiega coach Beppe Valerio – abbiamo fatto una buona prima parte di match con la giusta intensità: siamo finiti anche sotto di 10 punti però siamo rientrati. E’ mancata la fortuna nel mettere buoni tiri in campo aperto e le percentuali ai liberi decisamente basse. Però abbiamo giocato per 40’ e con Rossi in campo non al top. Ci sono stati anche problemi di falli però sull’arbitraggio dico “no comment” perché se vorranno diranno la loro i miei dirigenti. La reazione dopo la batosta della scorsa settimana c’è stata».

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author