Valle d'Itria Basket Martina Franca, la soddisfazione di coach Terruli dopo la vittoria nel derby contro Ceglie

Martina Franca – La soddisfazione per la vittoria nel derby della 1° Giornata di campionato è grande, ma in casa Valle D’itria Basket Martina si pensa già all’appuntamento di domenica prossima contro l’Action Now Monopoli. E la società del Presidente Schiavone lo fa tirando fuori dal mazzo la carta Johnathan Gray, ultimo acquisto a stelle e strisce che potrà finalmente esordire, dopo aver assistito al match contro Ceglie scalpitante dal parterre, per questioni legate al suo tesseramento.

Soddisfatto naturalmente anche coach Terruli che, all’indomani del successo, esamina la partita: “malgrado Ceglie avesse un pizzico di esperienza in più, è stata una gara equilibrata. Loro hanno fatto a meno del playmaker titolare e noi di Gray. La nostra è una squadra con una forte stabilità da cui è derivata una crescita esponenziale negli ultimi giorni e lo dimostra il fatto che, nonostante fosse la prima vera occasione per ‘giocare insieme’, i ragazzi hanno superato al meglio la prova. Siamo partiti con un ‘98 nel quintetto, più due ‘98 e un 2000 inseriti a gara in corso, che ci hanno dato un grosso contributo nelle rotazioni, senza squilibrare il ritmo partita. È ovvio che ci manchi ancora la prestazione a livello di 40’ nella testa e nelle gambe, ma questo è un aspetto che conquisteremo giornata dopo giornata”.

Seppur con un gruppo nuovo al 100%, la Valle D’itria ha mostrato i primi segni di identità, attraverso una predilezione del gioco di squadra e senza nessun personalismo. “Quello a mia disposizione è un roster composto da bravi ragazzi, ognuno diverso dall’altro, sia per provenienza, carattere, obiettivi e ambizioni. Ma di sicuro hanno in comune una gran voglia di stare insieme, oltre che spirito agonistico e di sacrificio. Avevo chiesto di restare sempre attaccati alla partita, senza allontanarsi mai dai 2 punti di scarto che sarebbero stati determinanti nei momenti cruciali, e così hanno fatto. È molto stimolante poter lavorare con loro”.

Dopo anni di assenza Domenico Terruli ritorna sulla panchina arancio-blu, praticamente dallo stesso punto in cui aveva lasciato. “L’emozione, appena entrato in campo, c’è stata. Questa la considero la mia panchina e, anche se nel corso del tempo si possono verificare degli addii dettati da scelte professionali differenti, siamo nuovamente tutti qui in un campionato, quello di C, che reputo molto più difficile e appassionante rispetto alla Serie B. Ora però restiamo tutti concentrati e uniti perché domenica ci aspetta una sfida molto difficile contro Monopoli”.

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author