Valle D'itria Martina, Udas Cerignola 73-92, il Martina resiste tre quarti con la capolista

La Valle D’itria Martina tiene testa per tre quarti all’Udas Cerignola, prima di soccombere sul 73-92 finale

Martina Franca – L’arrivo della capolista porta sempre motivazioni extra ai suoi avversari e il match disputato dalla Valle D’itria Basket Martina conferma tale aspetto. Non inganni, infatti, il punteggio finale di 73-92 con cui i ragazzi di Domenico Terruli si sono arresi alla capolista Udas Cerignola dopo 30’ giocati costantemente alla pari e forse anche meglio. Il maggior tasso tecnico dei dauni è venuto fuori solo alla distanza, quanto basta per risolvere una partita più complicata del previsto per via di un Martina organizzato e volenteroso.

La gara: i quintetti iniziali vedono la Valle D’itria Martina di Terruli scendere sul parquet con capitan Lasorte, Colnago, Gray, Carmon e Nwokoye mentre l’Udas Cerignola di Luigi Marinelli si schiera con Cooper, Scarponi, Marchetti, Sims e Leo. I 5 punti iniziali del match della Valle D’itria Martina sono targati Colnago che porta in vantaggio i suoi sul 5-2, prima della tripla del pareggio di Leo. È Cooper, sempre dalla lunga distanza, a regalare il sorpasso agli ospiti, ma Carmon con 4 punti consecutivi riporta immediatamente in avanti il Martina sul 14-13. L’Udas però dimostra tutta la sua forza dal perimetro con altre due bombe, firmate Scarponi e Cooper, che fanno volare sul +6 Cerignola (14-20 all’8’) e costringono coach Terruli al primo timeout della contesa. Argento e Colnago ricuciono il divario sul 22-26 e, grazie all’ottima difesa martinese, nella successiva azione è ancora il n.18 arancio-blu a segnare in sospensione i 2 punti che chiudono il primo quarto sul punteggio di 24-26.

A inizio seconda frazione arriva il pareggio di Argento in transizione ma l’Udas Cerignola è lesta a riallungare nuovamente sul 28-33, dopo un gioco da 3 punti di Tredici. Colnago suona la carica con altri 3 punti dai 6.75 a cui risponde prontamente Lillo Leo, assoluto dominatore del pitturato (in doppia doppia con 19 punti e 11 rimbalzi, ndr). Gli errori al tiro da ambo le parti non schiodano il punteggio che si assesta per alcuni minuti sul 36-39. A spezzare l’empasse ci pensa uno scatenato Colnago che, con un fantastico sottomano in reverse, trascina la Valle D’itria al -1 nei secondi finali del secondo quarto. L’inerzia è ora dalla parte dei ragazzi di Terruli, abili a chiudere tutte le linee di passaggio ma sfortunati nelle conclusioni: il ferro, infatti, sputa a Gray la possibile bomba del vantaggio dei padroni di casa e le due squadre vanno al riposo lungo sul 41-42.

Al rientro dagli spogliatoi è sempre il botta e risposta Leo-Colnago a caratterizzare la gara che vede al 23’ ritornare in vantaggio il Martina con una tripla dall’angolo di Argento per il 49-46. A metà del quarto il Pala Wojtyla assiste a un autentico show di marca arancio-blu, con transizioni da fantascienza concretizzate da Argento e Gray che fanno volare il Martina sul 54-48. Il timeout chiamato da coach Marinelli consente al Cerignola di registrare l’attacco e segnare ben 8 punti di fila per il nuovo sorpasso (54-56). Gray non ci sta e da distanza siderale sigla il 57-56 con cui la Valle D’itria rimette la freccia senza però sfruttare al meglio il successivo antisportivo fischiato ai danni di Nwokoye che fa solo 1/4 ai liberi, permettendo a Leo di impattare il punteggio sul 60-60 al 28’. La stanchezza dei blu-arancio, dovuto all’enorme dispendio di energie, inizia a farsi sentire e l’Udas ne approfitta per chiudere in avanti sul 60-64 anche il terzo quarto.

Gli ultimi 10’ confermano il buon momento degli ospiti che allungano sul 60-72 grazie a un break di 0-8 che spezza le gambe a un Martina in affanno. Al 35’ il Cerignola dilaga con Cooper sul 65-81, mentre sulla sponda martinese è Colnago (MVP con 26 punti e 8 assist, ndr) l’ultimo ad arrendersi, realizzando il canestro del 68-81. Pur con le scarse rotazioni all’attivo la Valle D’itria continua a combattere ma la lucidità viene meno e il distacco, a 2’ dalla fine, diventa incolmabile (68-85). Così nel finale Terruli getta nella mischia i giovani Agrusta, Matic (all’esordio in prima squadra, ndr) e Caroli che appena entrato si toglie lo sfizio di realizzare la tripla dell’73-86. È l’ultimo sussulto di un match che termina con la vittoria dell’Udas Cerignola per 73-92. Un distacco severo che, pur legittimando la forza della capolista, non rende merito a all’ottima prestazione offerta dalla Valle D’itria Basket Martina, uscita sì sconfitta ma testa alta e con uno sguardo maggiormente positivo al prossimo impegno infrasettimanale di Altamura.

Tabellini:

Valle D’itria Basket Martina: Agrusta, Caroli 3, Carmon 8, Russo, Nwokoye 3, Matic, Gray 12, Lasorte 4, Colnago 26, Argento 17. Coach Terruli

Udas Cerignola: Sims 17, Cooper 23, Dimmito 1, Marchetti 7, Jovanovic 2, Leo 19, Tredici 12, Scarponi 10, Romano 1, Ulano. Coach Marinelli

Arbitri: Bernardino Dimonte di Bernalda (MT) e Angelo Racanelli di Matera (MT).

Parziali: 24-26; 41-42; 60-64; 73-92.

Valle D’itria Basket Martina: TL 4/9 T3 13/31.

Udad Cerignola: TL 13/16 T3 9/23.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Valle D’itria Basket Martina

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author