Valmontone-Cassino, sfida tra Virtus

E’ il giorno della sfida tra le Virtus del girone C del Campionato Nazionale di Serie B; la seconda giornata del girone di ritorno della regular season 2016-17, infatti, manda in onda il ritorno della sfida disputata ad Atina, al PalaSoriano della Val di Comino, il giorno 8 ottobre dello scorso anno.

Partita giocata, quella dell’andata, sul filo dell’equilibrio e decisa da un tiro di De Fabritiis a 6 secondi dal temine. Il giocatore di Valmontone fissava il punteggio sul finale di 76 a 74 per i viaggianti dell’epoca.

Adesso in viaggio si metterà la BPC Virtus Cassino, che, come detto, renderà visita alla squadra allenata da coach Origlio che ha sbalordito tutti con un girone di andata pazzesco in termini di performances, chiuso da capolista, a 28 punti, con una sola sconfitta nel paniere (Barcellona Pozzo di Gotto in trasferta, ndr). Poi la Virtus Valmontone ha continuato nel proprio percorso trionfale andando ad espugnare il campo della Vis Nova Roma con un punteggio basso ma Carrizo e soci sono stati capaci di limitare le temibili bocche da fuoco romane che hanno raccolto la miseria di 45 punti.

E così dopo due vittorie consecutive in trasferta, entrambe nella capitale, Stella Azzurra Roma e Vis Nova Roma, la squadra di coach Origlio, torna tra le mura amiche per cercare di allungare la serie, dieci vittorie consecutive, e di spegnere le velleità della Virtus Cassino reduce invece dal brillante successo interno ottenuto ai danni delle tigri forlivesi.

Valmontone però come detto ritorna tra le mura amiche dopo il doppio successo esterno consecutivo nella capitale, l’ultimo dei quali in casa della Vis Nova Roma, al termine del quale l’allenatore della Virtus, Origlio è stato quanto mai laconico. Lo stralcio dell’Origlio pensiero è riassunto in una battuta che la dice tutta sull’atteggiamento della capolista che ha sinora asfaltato il campionato.

«Torniamo in palestra – ha concluso il coach al termine della gara di sabato scorso– per continuare a lavorare, consapevoli del nostro buon momento di classifica ma determinati a guardare avanti piuttosto che a quello fatto fino ad oggi».

Valmontone non ha brillato dunque sul parquet della Vis Nova ma è riuscita a vincere un match decisamente poco spettacolare. Semmai ce ne fosse stato bisogno la squadra di Origlio si è dimostrata davvero solida concedendo la miseria di 45 punti agli avversari di giornata. E dunque sono stati più che sufficienti i 59 messi a segno da Caceres e compagni per vincere senza soffrire troppo anche in una serata in cui Manuel Carrizo è rimasto senza canestri dal campo. Sugli scudi i 13 punti di Reali, diventato play titolare dopo l’addio di Guarino: il giovane romano ha vinto la sfida diretta con il pari ruolo Casale, dato da diversi rumors vicino all’approdo in maglia bianconera.

La Virtus Cassino come detto arriva alla partita di domenica 22 gennaio forte della bella affermazione in rimonta sui Tigers di Forlì.

«Archiviata già da sabato sera la gara contro i romagnoli –  l’esordio di Luca Vettese – abbiamo immediatamente voltato pagina. Questo calendario non ci consente di rilassarci, andiamo a far visita ai più forti e potete ben capire come non ci si possa cullare su un bel successo ma che tale resta. La realtà è dura, loro sono i più forti, lo hanno dimostrato e lo stanno dimostrando. Sono un grande team e un grande gruppo, ben costruito e soprattutto ben allenato. Sappiamo, come tutti coloro i quali affrontano questo tipo di trasferta, che hanno pochissimi punti deboli e dire: cercheremo di sfruttarli, può risultare ridicolo. I numeri sono impietosi. Loro hanno nella casella sconfitte un numero: 1. Pertanto è assolutamente ripeto ridicolo fare proclami. Cosa prometto? Che combatteremo su ogni pallone e soprattutto faremo tesoro delle nostre caratteristiche principali. Siamo un grande gruppo e lo dimostreremo sin da domani» queste le parole del coach cassinate al termine dell’allenamento del venerdì.

Si affronteranno sul parquet della tensostruttura di Via della Pace a Valmontone due tra le migliori difese del campionato. Valmontone è seconda in questa speciale classifica, Cassino è al terzo posto.

Ma sarà una sfida tra grandi giocatori basti pensare alla colonia argentina che sarà in campo.

Manuel Carrizo, Juan Manuel Caceres e Duilio Ernesto Birindelli. I primi due in forza alla capolista, il terzo a difendere i colori delle “V” rossoblù cassinati.

Ma è anche il secondo amarcord del campionato con Carrizo ex capitano di Cassino che affronterà nuovamente la sua ex squadra per regalarle di nuovo una serata amara.

“Sarà l’avversario più temibile, cercherà di sconfiggerci nuovamente” il leit motiv udito tra i tifosi in settimana in città e quello che dicono i tifosi cassinati, c’è da crederlo, sarà uno dei temi del big match di giornata.

E proprio di big match si deve parlare. La seconda di ritorno infatti non propone un match nel quale la somma dei punti in classifica delle due contendenti sia così alta. E’ dunque il primo scontro di alta classifica dopo il giro di boa.

Palla a due dunque alle ore 18.00 di domenica 22 gennaio.

A dirigere l’incontro tra la prima, Virtus Valmontone, e la quinta della classe, Virtus Cassino, sono stati chiamati i signori Perocco Alberto di Ponzano Veneto (TV) e Puccini Paolo di Genova (GE). I due fischietti sono all’esordio stagionale con le due compagini laziali.

Commenta
(Visited 65 times, 1 visits today)

About The Author