Basket Golfo impegnato in trasferta contro Valsesia

In un campionato molto incerto, l’unica unica certezza in zona play/off è che Forlì, avversaria di Piombino al prossimo turno, sta asfaltando le avversarie, vedi vittoria con più 24 a Cecina, una sola sconfitta in 17 partite e prima con sei punti sulla seconda, Cecina, su cui è anche in vantaggio nello scontro diretto.
La lotta per le posizioni dietro il primo posto invece è apertissima, Cecina nelle ultime cinque ha raccolto solo una vittoria ed è ferma a quota 26, domenica viaggerà verso Rimini, Piacenza, che era data fra le favoritissime, fa tre sconfitte nelle ultime quattro, Piacenza che però è subito corsa ai ripari con un acquisto di spessore, è arrivato infatti alla corte di Bizzozi da Orzinuovi Giuliano Samoggia, nell’anticipo di sabato i piacentini vanno a far visita alla capolista Forlì, Cento che invece sembrava in crisi nera, dopo la sconfitta a Piombino ha infilato sette vittorie consecutive, battendo nettamente anche Piacenza e raggiungendola al terzo posto a quota 24, Demartini e compagni domenica giocheranno a Livorno.
Dietro, il trenino dei play/off vede appaiate Santarcangelo e Piombino a quota 22, i romagnoli dopo un avvio di campionato eccezionale, sono scesi in classifica perdendo tre delle ultime quattro partite e si sono riuniti al gruppo delle inseguitrici a quota 22, anche se va detto che le tre sconfitte sono arrivate con Cento, Cecina e Forlì, mentre nell’ultima ad Oleggio sono tornati alla vittoria con la squadra ridotta all’osso per l’assenza di quattro infortunati , sabato sera saranno a Pistoia contro il Bottegone..
Dietro di loro a quota 20 Monsummano che, dopo otto vittorie consecutive, si è fermata, perdendo pesantemente a Cento, i termali domenica affronteranno l’Oleggio in casa e l’avversaria dei gialloblu di domenica prossima il Valsesia reduce da quattro vittorie consecutive, più staccate, a quota 16, le attuali none in classifica Faenza e san Miniato che si scontreranno proprio in questo turno.
Insomma tre delle quattro grandi, Cecina Cento e Piacenza, sono ancora li vicinissime e questo autorizza le inseguitrici a crederci ancora e i gialloblu ci credono, l’obiettivo è difficile ma non impossibile, gli uomini di coach Padovano hanno anche il vantaggio nei confronti diretti con due della squadre che la precedono, con Cecina avendo vinto in trasferta e avendo a disposizione il ritorno in casa, con Cento, a cui dovranno rendere visita, ma avendo in dote il più undici dell’andata.
Parlando con il coach, arriva la conferma che la squadra crede in questa possibilità, ma Padovano spiega anche che la difficoltà è che, per puntare a certi risultati, occorre trovare costanza di rendimento sul campo, mentre invece Piombino ha alternato grandi prestazioni a partite non eccezionali e come dichiarato da capitan Guerrieri, questo accade perché spesso ci adattiamo al livello degli avversari.
Sulla stessa linea di pensiero è anche Alessio Iardella, che grazie ad un accurato lavoro in palestra è finalmente uscito dai problemi alla schiena che lo avevano a lungo tormentato, la guardia livornese afferma che nello spogliatoio c’è tanta voglia di fare qualcosa di bello in questo campionato.
Domenica potrebbe tornare utile il nostro adattarsi all’avversario, perché Valsesia sta facendo vedere davvero un bel basket, Piombino dovrà però ritrovare le sue percentuali al tiro, che nelle ultime partite sono bruscamente scese, anche perché una squadra dinamica e giovane come quella piemontese sicuramente non concederà molti tiri puliti dal perimetro, già all’andata tirammo da tre solo 9 volte con un bassissimo 11% di realizzazione.
Valsesia in ottica lotta per il quarto posto è una partita fondamentale, perché per ambire ai posti che più contano serve vincere in trasferta e battere le possibili concorrenti e gli arancioni sono una di queste, inoltre battere, in casa sua, una squadra che sta attraversando un ottimo momento di forma sarebbe una grande iniezione di fiducia per i gialloblu in vista del proibitivo impegno con Forlì.

Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano

 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author