Vanoli Cremona, coach Lepore fiducioso: "Andiamo ad Avellino convinti delle nostre possibilità”

Con l’approssimarsi del match che si disputerà sabato sera alle ore 20 e 30 al PalaDelMauro di Avellino, Paolo Lepore, coach della Vanoli Basket, presenta in sala stampa la sfida con gli irpini:

“Avellino, ancor prima dell’aggiunta di Logan, era da considerarsi una delle pretendenti alla vittoria finale. Insieme a Venezia credo sia la squadra più attrezzata per giocarsi lo scudetto con Milano. Sicuramente sarà una partita durissima anche perché Avellino si gioca il terzo posto e anche la possibilità di raggiungere il secondo e avrà il massimo delle motivazioni per raggiungere questo obiettivo.

Con l’infortunio di Fesenko ha spostato ancor di più la sua forza sul perimetro. Ragland, Green e adesso anche Logan danno infatti grandissima qualità al reparto esterni. Il fatto che abbiano tre giocatori con così grande talento sarà una delle difficoltà più grosse che incontreremo. Avellino ha inoltre una panchina lunghissima che permette di innalzare ulteriormente la qualità offensiva di questa squadra.

Una squadra così impostata bisogna essere bravi a limitarla offensivamente. Soprattutto poi non bisogna cadere nell’errore di giocare con loro faccia a faccia perché se parliamo di talento credo che Avellino sia seconda solo a Milano in questo campionato. Dobbiamo provare a fare quello che purtroppo non ci è riuscito nella partita con Brescia e cioè cercare di gestire il ritmo e di non forzare le situazioni e soprattutto cercare di contenere il più possibile l’uno contro uno.

È chiaro che sarà una partita difficilissima ma è altrettanto chiaro che dopo il passo falso con Brescia dobbiamo andare a riprenderci qualcosa. Dobbiamo vedere questa come un’occasione da sfruttare, rispettando il nostro avversario per quelle che sono le sue grandi qualità ma andando convinti delle nostre possibilità. Servirà certamente uno sforzo supplementare, uno sforzo enorme, dando tutti quanti tutto quello che abbiamo per poter uscire vittoriosi da un campo difficile come quello di Avellino”.

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author