Vanoli Cremona, Sacchetti: "A Trento per dare il meglio di noi stessi"

Domenica 17 novembre alle ore 12 la Vanoli Cremona è impegnata alla BLM Group Arena di Trento nel lunch match di giornata. Così la presentazione della partita da parte del coach biancoblu Meo Sacchetti:

Andiamo a giocare a Trento contro una squadra che negli ultimi anni ha sempre giocato ad alti livelli. Quest’anno ha cambiato molto ma ha sempre alle spalle una società molto seria. Una società che sia a livello di gestione che di scelte è sempre stata molto brava e attenta.

Andiamo a giocare contro la Dolomiti Energia avendo ritrovato un po’ di spirito. La vittoria di domenica con la Fortitudo ci ha certamente aiutato in questo. In entrambe le squadre domenica ci sarà un’assenza importante in un ruolo importante, per noi Travis Diener, per loro Aaron Craft. Ma, detto questo, noi dovremo come sempre cercare di fare il meglio di quanto ci è possibile provando a limitare le prerogative del loro attacco. Di certo loro hanno giocatori importanti come Knox, Gentile e Blackmon che ci possono mettere in difficoltà ma, come sempre, pensiamo ad affrontare Trento come squadra non come singoli giocatori.

Vediamo come si svilupperà la partita, noi dovremo sicuramente cercare di trovare buone soluzioni anche da fuori; questo perchè ci possono aiutare ad aprire l’area e a sfruttare al meglio le caratteristiche di Happ che già domenica ci ha dato molto, sperando poi di riuscire a giocare di più anche con Sobin che invece è stato limitato dai falli.

Ai miei giocatori, come sempre, chiedo il massimo di quello che possono dare. Certe volte basta altre no. Però voglio che esprimano tutto quello che hanno. E’ logico che abbiamo delle mancanze, dobbiamo essere consci di queste ma anche delle nostre potenzialità e metterle sempre in campo“.

Dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Vanoli Basket Cremona.

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.