Pall. Varese, Caja: "Usciamo dalla coppa a testa alta"

L’Openjobmetis Varese, con un passivo di -26 tra andata e ritorno contro i Wurzburg, ha salutato la FIBA Europe Cup. Queste le considerazioni di coach Attilio Caja a fine partita:”Prima di tutto voglio fare i complimenti al Wurzburg, perchè ha sicuramente giocato meglio di noi le due partite. Hanno pienamente dimostrato di meritare la finale di FIBA Europe Cup. Tornando alla gara di stasera, per 30 minuti abbiamo giocato molto bene, rispettando il piano partita e facendo le cose che volevamo fare. Abbiamo messo in campo la stessa energia e la stessa aggressività che avevamo visto nell’ultima partita giocata a Varese“.

Alla fine però non siamo riusciti a giocare così per 40 minuti più per loro meriti che per nostri demeriti” – aggiunge Caja – “Il Wurzburg ha giocato una pallacanestro molto fisica, riuscendo ad attaccare molto bene. Abbiamo provato a limitare il loro gioco, ma ogni volta hanno avuto dei protagonisti diversi dalla panchina che hanno continuato a segnare da tre punti e che hanno permesso alla squadra tedesca di chiudere la partita con delle ottime percentuali. Nella prima parte di gara noi abbiamo tirato con percentuali terribili (1/14), mentre nel secondo tempo abbiamo aggiustato la mira, chiudendo con 7/14. E’ questo dato che ci ha permesso alla fine di rientrare e di chiudere il match con un gap minimo“.

La riattivazione di Archie è andata bene: prima di stasera però Dominique aveva già fatto due buoni allenamenti. I complimenti vanno allo staff medico, che ha svolto un ottimo lavoro per riattivarlo e al giocatore che ha dato proprio una bella risposta” – continua l’head coach di Varese – “Abbiamo avuto dei buonissimi feedback da lui, ma anche da Tambone e da Iannuzzi che, partendo dalla panchina, hanno fatto cose interessanti. Dopo un inizio di gara abbastanza negativo, nel quale loro non ci hanno regalato proprio nulla, siamo riusciti a rientrare con la tenacia che ci contraddistingue sempre. Oggi abbiamo chiuso un percorso di sei mesi in coppa in modo molto dignitoso e con una prova convincente. E’ stata una bellissima esperienza che ci ha aiutato e sono contento di averla conclusa con una buona partita contro un’avversario di livello“.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Varese.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.
Per Info