Vasto Basket torna a mani vuote da Montegranaro

Trasferta amara per i vastesi che lasciano l’intera posta in palio ai padroni di casa. Il pronostico lasciava poco spazio a coach Luise chiamato ad affrontare una delle due formazioni ancora a punteggio pieno con l’aggravante di una panchina troppo corta per l’assenza di capitan Ierbs squalificato per due turni, Dipierro ancora in recupero e Cordici fermo ai box. I padroni di casa fanno gara fin dalle prime battute incrementando il loro vantaggio di minuto in minuto fino al +19(40-21) a ridosso del riposo lungo per poi arrivare anche al +24(58-34) a circa quattro minuti dalla fine del terzo parziale. L’ultima frazione, con i locali a +18(61-43), si apre con la tripla di Grassi e con lo 0/2 di Brighi dalla lunetta per l’antisportivo a Di Trani, palla persa anche nella rimessa da centro campo vanificando così l’occasione per ridurre ancora lo svantaggio. Si segna con il contagocce con soli tre punti da entrambe le parti dopo cinque minuti di gioco, poi nel palazzetto marchigiano sembrano affacciarsi vecchi fantasmi, anticipando la notte di Halloween, con il mini break di 0/6 che porta gli ospiti fino al -12(64-52) e orologio ai suoi ultimi quattro giri. Come ricordato nel foglio distribuito per questa gara, degli avversari si ricorda, in primis, l’eliminazione nei quarti di finale dei play off di due stagioni fa con il recupero di ben 10 punti negli ultimi cinque minuti e coach Steffè chiama time out per cacciare indietro i brividi freddi che gli scorrono giù per la schiena. L’effetto sperato si concretizza con due triple (Fabi e Rossi) e con Rossi che finalizza con 2/2 dalla lunetta portando il vantaggio a +19(72-53) e squadre pronte per andare sotto la doccia con largo anticipo sulla sirena finale. Montegranaro mantiene l’imbattibilità ed affianca Falconara a quota 10 punti dopo le prime cinque giornate, mentre in casa Vasto Bk già si guarda alla prossima trasferta che la vedrà impegnata a Martina Franca dove è d’obbligo fare risultato. Dalla gara di oggi coach Luise torna comunque con il bicchiere “mezzo pieno”: quattro gli uomini in doppia cifra con Jovancic a 16 punti, Casettari 13, Grassi e Brighi 11; di contro ci sono solo due punti dalla risicata panchina (2/2 ai liberi per Dipierro), una bassa percentuale nei tiri dalla lunga distanza (4/26=15%) e una percentuale niente affatto soddisfacente dalla linea della carità (7/15=47%) con ancora ampi spazi di miglioramento. Dando uno sguardo allargato alla classifica, sembra che il Girone D si stia spaccando in due sotto gironi con le prime otto che guardano già ai play off dopo la fase di qualificazione, mentre le restanti giocheranno per i tre posti utili a finire anzi tempo la stagione, l’ultima retrocede direttamente e le altre 4 se la vedranno ai play out. Per il futuro prossimo a venire, dopo la trasferta a Martina Franca il 1° novembre ore 18, Capitan Ierbs e compagni torneranno sul parquet del PalaBCC per il secondo derby d’Abruzzo ospitando l’Ortona di coach Sorgentone (8 nov. ore 18) che, dopo la scontata vittoria della prossima giornata in quel di Valmontone, a Vasto deve fare risultato per rinverdire le proprie ambizioni di alta classifica.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author