Vasto Basket, una vittoria che vale doppio

BCC Generazione Vincente VASTO Bk vs AirFire Valmontone 73-72

Vasto Basket: Grassi 2, Dipierro 27, Tracchi 21, Di Tizio 11, Ierbs 0, Jovancic 7, Casettari 4, Pace ne, Brighi 0, Cordici 1. Coach: Luise

Virtus Valmontone: De Fabritiis 9, Reali 7, Di Bello 4, Di Giacomo 0, Nozzolillo 5, Casale 0, Pongetti 2, Scodavolpe 13, Bisconti 18, Cecchetti 14. Coach: Origlio.

È una vittoria che vale doppio quella conquistata dalla BCC Generazione Vincente VASTO Bk opposta all’AirFire Virtus Valmontone. Spezzata finalmente la serie terribile di nove sconfitte consecutive e ultimo posto abbandonato perché ora i biancorossi si trovano appaiati proprio ai laziali, ma con lo scontro diretto a favore anche se il cammino verso la salvezza sarà ancora lunghissimo con Ierbs e compagni che quanto meno hanno preso una boccata d’ossigeno. La gara andata in scena al PalaBCC è stata ricca di colpi di scena. Biancorossi subito avanti 5-0, con i canestri di Luca Di Tizio e Andrea Tracchi, poi Scodavolpe trova il primo pareggio (7-7). Con le triple in serie di Tracchi e Jovancic arriva il massimo vantaggio de giocatori locali (22-7) e solo in finale di quarto gli ospiti si riavvicinano (24-13). Nella seconda frazione la squadra di coach Origlio ha la sua reazione che permette di portarsi avanti nel punteggio (27-29) con i Vastesi che sbagliano troppo e protestano anche per le chiamate arbitrali sui falli troppo sbilanciate a favore dei Laziali e alla pausa lunga i padroni di casa sono avanti di un solo possesso (41-39). Si torna in campo e Di Tizio infila la tripla che sembra poter lanciare i suoi versi la vittoria (44-39). Ancora proteste biancorosse con la panchina che rimedia il tecnico che manda in lunetta Scodavolpe (44-40). Sul 46-40 c’è però il blackout della squadra di coach Luise, che subisce un perentorio break di 20-3 arrivando a chiudere il terzo quarto sotto di 11 (60-49) con l’inerzia del match ormai a favore di Cecchetti e compagni, ma qui sale in cattedra Vincenzo Dipierro, che prende per mano la squadra e segna 18 punti nel giro di sei minuti. Gli ultimi 5 sono quelli più pesanti. Prima va in lunetta e sigla (con un 2 su 3) il -1. Poi, a 2’’60 dalla fine, ne infila altri due che valgono il +1 (73-72). C’è tempo per l’ultimo assalto della Valmontone che però si spegne contro la difesa vastese facendo così esultare di gioia il PalaBCC, dove, anche a causa delle festività, mancavano forse un po’ tifosi.

Una vittoria che è un’iniezione di fiducia per l’ambiente biancorosso.

In settimana avevo visto una squadra molto reattiva – commenta il presidente Giancarlo Spadaccini – e mi aspettavo che giocassimo un po’ meglio. In effetti nel primo quarto siamo andati alla grande, poi c’è stato quell’attimo di buio che è costato un pesante break che avrebbe spezzato la gambe a chiunque. Il fatto che i ragazzi siano riusciti a riportare la partita in equilibrio e poi anche a vincerla è stato più che positivo. Devo dire il mio grazie a tutti i ragazzi che sono scesi in campo perché non si sono risparmiati. Le prestazioni di Tracchi e Dipierro hanno dimostrato che con una coppia d’attacco del genere, e se ci aggiungi anche lo Jovancic che tutti conosciamo, questa squadra inizia ad avere dei numeri. Speriamo che con oggi (anche grazie ad un po’ di fortuna) possiamo iniziare la risalita verso la salvezza. Sono convinto che, mettendo tutte le cose a posto, nel turno di ritorno potremo giocarcela con tutte le concorrenti per la salvezza con cui abbiamo perso all’andata. Ripartiamo da oggi, ma non voglio fare programmi a lungo termine. Con i ragazzi abbiamo già fatto un piano, che cercheremo di rispettare al meglio, per le due gare ravvicinate d’inizio anno: con la trasferta di Bisceglie, domenica 3 alle ore 18, si arriva al giro di boa, mentre mercoledì 6, PalaBCC ore 18, arriva Monteroni per la prima di ritorno (all’andata finì 74-55 per i pugliesi)”.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author