Venafro-Campli 66-88, i molisani si sciolgono nella ripresa

AL DISCOUNT VENAFRO – GLOBO INFOSERVICE CAMPLI 66-88

Al Discount Venafro: Tamburrini 18, Prete 11, Moretti 10, Kushchev 10, Smorra 7, Chiari 4, Cancelli 4, Minchella 2, Brusello, Pepe.
Globo Infoservice Campli: Duranti 21, Petrucci 20, Serroni 17, Serafini 13, Ponziani Riziero 5, Salafia 4, Norbedo 4, Bottioni 2, Nardi, Scortica.

Si chiude con un referto giallo l’esordio casalingo della Dynamic Venafro, che, sul parquet di casa, ha ospitato il Campli Basket dell’ex Onorio Petrazzuoli (fermo ai box per un infortunio). La formazione abruzzese, agli ordini di coach Millina, incassa una vittoria che le consente di godersi il primo posto in classifica a punteggio pieno. Una vittoria figlia soprattutto della grande vena realizzativa dei farnesi, che chiudono con percentuali al tiro del 68% da due e del 50% dall’arco dei 3 punti.
Reduci dalla vittoria con l’altra molisana, Il Globo Isernia, gli ospiti tentano di gestire il gioco sin dai minuti iniziali, ma i ragazzi di coach Mascio, col quintetto composto da Tamburrini, Smorra, Moretti, Chiari e Kushchev, partono col piglio giusto, mettendo a referto i primi due punti del match con un canestro dal pitturato del lungo Kushchev su assist perfetto di Smorra. I viaggianti però rispondo solo a colpi da tre: Petrucci inaugura la lunga sequela di tiri dall’arco che consentono agli abruzzesi di prendere in mano le redini del match. Serafini (che chiuderà la partita col 75% da 3 punti), Serroni e ancora Serafini bombardano il canestro dei venafrani e tentano di prendere il largo. La Dynamic però non demorde. Accusa i colpi, ma è in grado di reagire. Kushchev, Moretti e Tamburrini tengono la formazione di casa decisamente in partita, facilitati nel compito da uno Smorra che chiuderà il match con 7 assist a referto. Il secondo periodo è quello più acceso, con un equilibrio sostanziale tra le due compagini che regalano un basket bello da vedere ai numerosi tifosi accorsi al Pedemontana per seguire la gara. I farnesi continuano a martellare dall’arco dei tre punti e in 1vs1, ma i padroni di casa non sembrano abbattersi e il divario (di 10 punti sulla prima sirena) rimane pressoché stabile. Il blackout per i ragazzi di coach Mascio arriva al rientro dagli spogliatoi. Campli continua sulla falsariga del primo tempo, mentre i venafrani fanno fatica a reggere l’urto. Riescono a mettere a segno solo 8 punti, a fronte dei 23 degli avversari, che possono fare affidamento sull’esplosione di Bruno Duranti, autore di una prestazione quasi perfetta, con 21 punti totali (8/8 da due punti, 1/1 da 3 e 2/2 ai tiri liberi), conditi da 3 assist e 5 rimbalzi. Al 30′ il gap è arrivato a 28 punti, troppi per poter pensare di ribaltare il risultato. Eppure la Dynamic non cade passivamente sotto i colpi degli avversari, al contrario, gli ultimi 10 minuti sono i più prolifici dal punto di vista realizzativo (25 punti), ma i ritmi sono ormai smorzati e la testa dei giocatori è già proiettata alla prossima giornata. L’MVP della serata se lo aggiudica Duranti, seguito dall’ottima gara di Petrucci (20 punti, 83% dal campo e 5 rimbalzi), Serroni e Serafini. Per i venafrani, in doppia cifra Tamburrini (top scorer dei suoi con 18 punti), Prete (11), Moretti e Kuschev (10). Tanti minuti anche per il classe 99 Cancelli, che chiude con 4 punti, 1/2 da 3, 2 rimbalzi e una palla recuperata in 12 minuti. Bisogna ancora attendere dunque per il primo successo stagionale dei gialloblù, che potrebbe  arrivare in trasferta con la Valdiceppo Perugia, ancora a zero e a caccia dei primi due punti.

Fonte: Ufficio stampa Venafro Basket

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author