Venafro ingrana la quarta...vittoria consecutiva! Taranto cede nel recupero infrasettimanale

Al Discount Venafro – Pu.Ma. Trading Basket Taranto   75-61   (20-14, 24-13, 17-18, 14-16)
Al Discount Venafro: Mario Tamburrini 17 (5/7, 1/4), Franco Migliori 14 (2/7, 1/5), Mauro Liburdi 13 (6/10, 0/1), Marco Rossi 8 (1/3, 2/4), Gioele Moretti 8 (1/1, 2/3), Raffaele Minchella 7 (2/3, 1/2), Antonio Manzi 6 (1/1, 0/0), Sasha Kushchev 2 (1/4, 0/1), Luca Cancelli 0 (0/0, 0/1), Pasquale Pirozzi 0 (0/0, 0/0).
Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Alessandro Procacci 37 (8/12, 3/12), Alessandro Ciampaglia 9 (2/3, 0/0), Alessandro Azzaro 6 (3/8, 0/8), Matteo Fioravanti 5 (2/7, 0/3), Luigi Veccari 2 (1/2, 0/0), Emanuel Enihe 2 (1/1, 0/0), Tommaso Sacchetti 0 (0/1, 0/1), Christian Pancallo 0 (0/0, 0/0), Davide De feudis 0 (0/0, 0/0), Giovanni Laquintana 0 (0/0, 0/0).
Dopo Isernia, Rimini e Monteroni, anche Taranto cede contro un Venafro davvero strepitoso. Sono sei adesso, le vittorie dei molisani, quattro nelle ultime cinque gare ufficiali. Nel recupero della 15^ giornata di andata, non basta uno strepitoso Procacci per fermare gli attacchi venafrani, che adesso avranno dieci giorni di tempo per preparare al meglio la gara casalinga contro l’Amatori Pescara, in programma domenica 12 marzo alle ore 18:00. Ancora una sconfitta invece per la Pu. Ma. Trading Taranto, l’ottava consecutiva: i pugliesi non vincono ormai da quasi tre mesi. L’ultima vittoria per i ragazzi di coach Putignano risale infatti al 18 dicembre: 57-62 in casa dell’Isernia.
La Dynamic conduce la partita dall’inizio alla fine, andando sotto solo nei primi due minuti di gara, mai realmente impensierita dai tentativi di rimonta dei pugliesi. Segnano quasi tutti i giocatori in maglia Venafro e i 10 assist in più rispetto agli avversari sono la prova di come i molisani abbiano tenuto sempre in mano il pallino del gioco, facendo circolare la palla e prediligendo la squadra alle singole individualità.
Qualche sussulto solo al rientro dagli spogliatoi, quando Procacci si rende protagonista di un break che minaccia di riaprire la partita, riportando il punteggio ad una sola cifra di svantaggio. Con un mini parziale di 2-11 se ne va la prima metà del terzo quarto, ma all’improvviso i venafrani si riaccendono e dilagano, prendendo nuovamente il sopravvento sugli avversari. Grande prova di Mario Tamburrini, miglior realizzatore sul fronte Dynamic con 17 punti e 6 assist, supportato da Migliori e Liburdi, entrambi in doppia cifra.
Nel quarto di chiusura, i tarantini riescono a portarsi al -12 come svantaggio minimo con un canestro da fuori area di Ciampaglia, ma neppure l’immenso lavoro di Procacci (37 punti sui 61 totali) serve a creare grattacapi ai venafrani.
L’uno-due in area di Kushchev e Liburdi, tutto il lavoro perimetrale dei vari Tamburrini, Moretti e Marco Rossi conducono alla vittoria facile, il primo successo tranquillo di tutta la stagione.
Coach Mascio riesce a dare spazio anche agli under, con Manzi che mette a referto 6 punti, 2 rimbalzi e 5 falli subiti in 14 minuti giocati, mentre Cancelli sostituisce Rossi in cabina di regia. Trova spazio anche il 2001 Pasquale Pirozzi nel finale, a vittoria ormai abbondantemente incassata.
Grande prova di una squadra che sta facendo del collettivo il suo punto di forza. Particolarmente ispirato Tamburrini, che segna e fa segnare, subisce falli e gioca d’anticipo sugli avversari. Migliori si accende nei momenti chiave del match (14 punti, 100% ai liberi, 1 stoppata e 2 palle recuperate), così come la mano chirurgica del neo dottore Gioele Moretti (8 punti con 1/1 da due e 2/3 da tre) e del capitano Raffaele Minchella, autore del break da 7 punti che nel secondo quarto porta la Dynamic al +11.
L’obiettivo di totalizzare 8 punti in quattro partite è stato abbondantemente raggiunto. Ora l’asticella si alza, domenica prossima, dopo lo stop per la Coppa Italia, la Dynamic ospiterà l’Amatori Pescara, prima del recupero con Campli e la trasferta a Porto Sant’Elpidio.
Nove partite alla fine della regular season, con una classifica che fa tirare un sospiro di sollievo, ma che ancora non mette del tutto al riparo dall’incubo play out e retrocessione.
Ufficio Stampa Dynamic Basket Venafro
Commenta
(Visited 83 times, 1 visits today)

About The Author