Tramarossa Vicenza, è fatta per Shaquille Hidalgo

La Tramarossa Vicenza comunica l’arrivo in maglia biancorossa di Shaquille Hidalgo, 1.88, classe 1994, versatile esterno che può ricoprire tre ruoli dall’1 al 3, sebbene venga utilizzato prevalentemente da guardia. Come Chiti e Piccoli, fa parte del gruppetto dei miliziani che coach Ciocca ha voluto ancora con se, dopo la passata stagione a Giulianova.

Originario di Santo Domingo, con un nome che a tutti gli appassionati di basket ricorda quello Shaquille O’Neal che dominò la NBA agli inizi dei 2000, Hidalgo è un giocatore con punti nelle mani, il cui pezzo migliore è l’attacco in penetrazione, grazie alle impressionanti doti di accelerazione. Non è un grande tiratore sul piazzato, ma è un giocatore capace di arrivare agevolmente al ferro e di tenere in ritmo la squadra per la rapidità di movimento e di scarico. Nelle ultime quattro stagioni ha sempre chiuso in doppia cifra, risultando spesso perno di riferimento delle squadre per cui ha giocato.

Grazie ad una fisicità non comune, Hidalgo possiede anche buone capacità di rimbalzista (due anni fa ad Oleggio chiuse la stagione con 6 carambole a partita) e di passatore (nella passata stagione in Abruzzo si è distinto come il miglior assist-man della squadra). Nella stagione 2015 / 2016 ha calcato anche i parquet della serie A2, con la casacca della Npc Rieti.

Hidalgo, giocatore di spicco per la categoria, si annuncia come un innesto di assoluto valore per la Tramarossa, che aggiunge qualità al roster vicentino in vista della prossima stagione.

Il mercato vicentino è così pressoché concluso: si aspetta, ad ore, solo la formalizzazione del rinnovo di Corral e l’annuncio degli  under del vivaio che saranno a disposizione di coach Ciocca a completamento della rosa di panchina.

Benvenuto Shaq!

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Vicenza 2012.

Commenta
(Visited 65 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.