Vimark Cuneo - CR Saluzzo 68-65

VIMARK CUNEO 68

CR SALUZZO        65

(20-9, 38-38, 57-46)

La Vimark prosegue la striscia positiva e seppur non brillando vince tra le mura amiche il derby contro una rimaneggiata Cr Saluzzo che sino al 40’ tiene sulle spine i cuneesi.

Una partita dove non sempre si è vista una buona pallacanestro, nonostante ciò i ragazzi di Perlo causa anche le assenze di Supertino, El Kiel e Maccagno sono stati bravi a contenere i padroni di casa apparsi a tratti discontinui.

“Era importante vincere per poter continuare il cammino verso una migliore posizione di classifica – così commenta la vittoria, nel post partita, il tecnico Mauro Sandrone. Purtroppo, abbiamo faticato più del previsto contro una formazione scesa sul parquet con la giusta carica  agonistica e tanta intensità. Purtroppo, non sempre siamo riusciti a mantenere una certa continuità nel gioco e Saluzzo ne ha approfittato restando sempre a ridosso. Siamo stati bravi a non perdere la testa nei minuti finali, nonostante il ritorno dei nostri avversari. Passeremo un Natale decisamente tranquillo, sappiamo che la strada è ancora lunga, dopo la sosta, infatti, ci attendono due delicate sfide contro Borgomanero ed Arona, ma ora godiamoci questi due punti e poi inizieremo a preparare al meglio i prossimi impegni”.

Una Vimark a corrente alternata, partita subito forte nel primo quarto e poi arenatasi in più fasi dell’incontro, convinta, forse, di avere in pugno la partita.

Sull’altro fronte, invece, si è vista una Cr Saluzzo decisamente agguerrita che, nonostante le defezioni è stata in corsa sino alla sirena finale, grazie anche all’ottima performance di capitan Mina (23 punti), una spina nel fianco che a più riprese ha punto la difesa cuneese.

Ma veniamo all’analisi del match: Sandrone presenta il quintetto formato da Massucco, Grosso, Dedaj, Rocchia e Comino, Perlo risponde con Mina, Francese, Zuccarelli, Ghiglione e Testa. 

Al primo canestro dell’incontro messo a segno da Massucco (tripla), il numeroso pubblico della Palestra Sportarea partecipa all’iniziativa benefica “Teddy Bear Toss” lanciando sul parquet gli orsetti di peluche che verranno consegnati ai bambini ricoverati in ospedale.

Da qui sino al 10’ si assiste al monologo dei cuneesi, Saluzzo non regge il ritmo imposto da Massucco e compagni ed al 10’ è sotto di 11 lunghezze (20-9).

Sandrone opera il solito turn over inserendo gli uomini della panchina, Cuneo tiene bene nei primi minuti, poi subisce il ritorno dei saluzzesi che con un break di 8-0 (da 26-14 a 26-22) rientrano prepotentemente in partita (15’).

L’argentino Grosso piazza la tripla e fa rifiatare i compagni, Dedaj emula il compagno e nonostante i tentativi di Ghiglione e Cirla, la Vimark va al riposo avanti di 10 (38-28).

Decisamente sotto tono il terzo periodo, i padroni di casa incappano nel loro solito momento di black out (tiri affrettati e parecchie palle) e vengono messi sotto dagli ospiti che sospinti da capitan Mina mettono a segno il parziale di 11-3 e così sono nuovamente in corsa (39-41).

Dopo essere stati a secco per oltre quattro minuti, i biancoazzurri trovano la forza di reagire proprio nel momento in cui la Cr pareggia i conti (42-42 al 27’). Maccario fa l’apripista sparando in faccia una tripla e da qui parte la riscossa cuneese con il contro break di 12-0 (54-42): + 9 il vantaggio al 30’ e distanza ristabilita (57-46).

Come da copione, gli ultimi dieci minuti oltrechè essere interminabili sono nuovamente infuocati. Capitan Mina si carica la squadra sulle spalle, la Vimark tiene bene sino a quattro minuti dalla fine (64-53), poi subisce per l’ennesima volta il ritorno di Saluzzo. 

Mina tira fuori dal cilindro due bombe (64-59), Massucco e compagni non riescono a concretizzare in fase offensiva e vengono nell’ordine puniti dallo stesso Mina e Cirla: 62-64 a – 1’”48. 

Time out per Cuneo, Sandrone predica calma e alla ripresa del gioco accade di tutto, Saluzzo riparte e vede sfumare l’occasione per pareggiare i conti, i cuneesi non ne approfittano, così come gli uomini di Perlo che falliscono con Mina la tripla. Palla in mano alla Vimark, Massucco subisce fallo e si presenta dalla lunetta, il capitano mette a segno solo uno dei due liberi a disposizione: 65-62 a- 56”. 

I saluzzesi tentano gli ultimi assalti, il primo va a vuoto e nel ribaltamento di fronte commettono fallo mandando nuovamente alla lunetta che, come in precedenza realizza solo un libero: 66-62 a – 35”.

La Cr Saluzzo accelera i tempi, palla a Mina che si incunea bene nella difesa cuneese, segna e subisce fallo, il capitano non sbaglia dalla lunetta e a – “26 i giochi sono apertissimi (66-65).

La Vimark manovra bene la palla e a 7 secondi dalla fine riesce a trovare la zampata vincente con Grosso, il canestro dell’argentino, infatti, chiude praticamente l’incontro (68-65).

Sospiro di sollievo in casa cuneese e molta amarezza sulla sponda saluzzese, questi gli stati d’animo alla sirena finale.

Dopo la sosta natalizia, la Vimark scenderà sabato 10 gennaio sul parquet di Borgomanero contro il College Basket, seconda forza del campionato, vittoriosa contro l’Arona Basket (74-52).

Vimark Cuneo: Massucco 5, Grosso 13, Dedaj 9, Rocchia T. 4, Comino 14, Maccario 5, Benzo 7, De Simone 2, Lukumiye 4, Paoletto 4, Kobanka n.e., Baudino n.e. Allenatore: Sandrone

Cr Saluzzo: Mina 23, Francese, Zuccarelli 5, Ghiglione 8, Testa 9, Cirla 10, Sartorio 4, Bonatesta 6, Maccagno n.e. Allenatore: Perlo

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author