Vimark Cuneo, trasferta con sconfitta a Domodossola

ROSMINI DOMODOSSOLA 65

ACQUA SAN BERNARDO-VIMARK CUNEO 49

(17-11, 21-13, 13-19, 14-6)

Prima trasferta e seconda sconfitta per l’Acqua San Bernardo – Vimark Cuneo che tuttavia torna da Domodossola con la consapevolezza che in questo campionato complicato può recitare una parte non solo da comparsa. Il Rosmini è la squadra più accreditata per le posizioni di vertice, molto forte fisicamente e con un roster di tutto rispetto con alcuni giocatori esperti che vantano presenze anche in categorie superiori. Per quanto riguarda Cuneo, che si presenta alla “Palestra Liceo Spezia” priva dell’infortunato Grosso e con un Comino ancora in fase di recupero dopo l’intervento estivo, si conferma quanto di positivo era già emerso nella partita contro il Crocetta mettendo in campo carattere e la giusta concentrazione in difesa. Sembrerebbe un paradosso, ma l’aver incontrato nelle prime due partite due corazzate può essere un fattore molto positivo, commenta coach Sandrone. I ragazzi cuneesi hanno dovuto subito immergersi nel clima rovente della “C gold” acquisendo una mentalità più consapevole delle difficoltà e che sarà la base per affrontare con maggior convinzione le squadre che, si spera, saranno più abbordabili a cominciare da sabato prossimo in casa contro il Ciriè.

A Domodossola il Rosmini si dimostra più compatto, mentre l’Acqua San Bernardo-Vimark Cuneo deve subito fare i conti con la situazione falli a carico di Comino e Rocchia che saranno a lungo in panchina. Tra i giocatori in campo da sottolineare la prova di Lukumiye, che mette a segno anche una tripla nel 2° quarto pur non essendo una sua specialità, e di Maccario, lucido in attacco e in fase di contenimento.

Pronti via, I cuneesi combattono e rispondono colpo su colpo agli ossolani: 4-4 al quarto minuto e 12-9 all’ottavo. Il primo periodo si chiude però con il Rosmini avanti 17-11.

Nel secondo quarto fanno male le 6 palle perse, per alcune ingenuità e troppa fretta, che il, Domodossola tramuta in canestri ripartendo dal ribaltamento dell’azione. Si va al riposo lungo sul 38-24.

Il ritorno sul parquet vede Cuneo che getta in campo grinta e determinazione, riuscendo a giocare più sciolta in attacco ed avvicinando gli avversari fino al -6 al minuto 25 e chiudendo il quarto sul 51-43.

Ultimo periodo condizionato dall’uscita per 5 falli di Comino e Rocchia. L’Acqua San Bernardo- Vimark paga lo sforzo profuso in precedenza e segna con il contagocce, mentre dall’altra parte il Domodossola mette a segno due bombe negli ultimi minuti. Finisce 65-49 con il medesimo risultato della partita d’esordio con la Crocetta.

Appuntamento sabato 24 ottobre ore 21,15 a SportArea contro il Ciriè.

Acqua San Benedetto-Vimark Cuneo: De Simone, Kobanka, Dedaj 4, Peano, Massucco 5, Lukumiye 11, Maccario 13, Benzo 2, Rocchia 6, Comino 8, Paoletto, Baudino n.e.. Allenatore: Sandrone.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author