Viola, Benedetto: "Roseto in archivio. Ora sfruttiamo il fattore campo"

VERSO VIOLA-LATINA, BENEDETTO: “ROSETO IN ARCHIVIO. ORA SFRUTTIAMO IL FATTORE CAMPO”

“La gara di Roseto è già in archivio, compreso l’episodio che ha riguardato Deloach. Sono cose che possono succedere specie quando si affrontano piazze di grande tradizione e molto passionali come quella abruzzese”. Riavvolge così il nastro degli ultimi giorni il coach della Viola, Gianni Benedetto, nella settimana che condurrà al primo dei due match casalinghi consecutivi, in programma domenica (ore 18) al PalaCalafiore contro Latina.

“Il giocatore – aggiunge Benedetto con riferimento a Deloach – ha capito benissimo l’errore e sono sicuro che ne uscirà ulteriormente rafforzato, sotto tutti i punti di vista. A Roseto abbiamo sofferto molto in campo per la sua assenza, ma il gruppo è stato bravo a non perdere di vista l’obiettivo continuando a giocare con lucidità fino alla fine. Adesso ci aspetta Latina che al di là della propria posizione in classifica, è un roster di grande qualità che verrà rafforzato e che, ritengo sia anche superiore se guardiamo ai singoli. Noi in questo momento ci stiamo esprimendo decisamente meglio come collettivo, ma sarà comunque una partita in cui dovremo tirare fuori tutte le nostre qualità. Latina – evidenzia il coach neroarancio – aprirà un doppio turno casalingo che dovremo essere bravi a sfruttare. Abbiamo, finalmente, la spinta del PalaCalafiore che per noi costituisce un fattore fondamentale. Siamo l’unica squadra del campionato ad aver disputato quattro gare casalinghe sui dieci turni, quindi adesso abbiamo l’opportunità di rimettere le cose in equilibrio, insieme ai nostri tifosi. Da questo punto di vista dicembre sarà, per noi, un mese molto importante perché giocheremo tre gare su quattro al PalaCalafiore. Sono soddisfatto, inoltre, perché sta proseguendo bene il progetto che abbiamo condiviso insieme alla società a inizio stagione. Ovvero la valorizzazione dei nostri giovani talenti. In quest’ottica – spiega Benedetto – si inserisce il prestito di Spera che avrà modo di trovare più spazio e di far emergere a pieno tutte le sue potenzialità. Parallelamente intendiamo puntare su Lupusor e Azzaro che tra l’altro sta recuperando da alcuni piccoli fastidi che lo hanno un po’ limitato in questa prima parte di campionato. Tutto ciò rafforza l’idea e il percorso di una Viola ambiziosa che vuole tornare a sognare, tornando a svolgere un ruolo di rilievo per tutta la città”.

Ufficio Stampa Viola Basket

l.d./labecom

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author