Virtus Arechi Salerno, ecco Andrea Iannicelli

Nuovo acquisto per la Virtus Arechi Salerno. Il team del presidente Nello Renzullo ha tesserato l’ottavo atleta senior che dovrà dunque “sgomitare” per farsi largo. Si tratta di Andrea Iannicelli (ala di 195 cm per 85 kg), che negli ultimi due anni ha militato nelle file della Nuova Pallacanestro Sarno. Il 26enne cestista originario di Avellino ha accettato la proposta del club salernitano e farà parte del roster che affronterà il prossimo campionato di Serie B.
Cresciuto cestisticamente nella Scandone Avellino, con cui ha anche esordito in Serie A1 (contro lo Scafati Basket nel 2007/08), Iannicelli è rimasto in terra irpina fino al 2011. Nella stagione 2011/12 l’ala piccola avellinese si è trasferita al Magic Team Benevento. Dopo l’esperienza con la N. Jolly Reggio Calabria, il cestista irpino si è accasato al Delta Basket Salerno di coach Caccavo, dove ha giocato per due anni. Come detto, nelle ultime due stagioni Iannicelli é stato uno dei punti di forza della Nuova Pallacanestro Sarno del patron Renzullo.
– Cosa ti aspetti da questa esperienza con la Virtus Arechi?
«Sarà un esperienza nuova per me, che affronterò con il massimo impegno e voglia di fare, essendo a conoscenza del mio ruolo – ha detto Andrea Iannicelli -. Non vedo davvero l’ora che inizi. Ringrazio sia il presidente, sia il ds che il coach per a fiducia che hanno avuto nei miei confronti, e spero di ripagarla nel migliore dei modi. E permettimi inoltre di ringraziare coach Parrillo che mi ha allenato in questi due anni, in cui sono cresciuto molto e migliorato tanto, cosa che mi darà modo di confrontarmi in un campionato importante come la B».

– Conosci il presidente Renzullo, cosa pensi del progetto Virtus?
«È vero, conosco molto bene il presidente che mi ha fortemente voluto sia negli ultimi due anni a Sarno che quest’anno a Salerno, è una persona capace, passionale, l’uomo ideale per riportare il basket che conta in una città come Salerno».
– Riportare la Serie B a Salerno città dopo 10 anni sarà importante per tutto il movimento?
«Io sono di Avellino e so quanto una squadra in una categoria importante può essere da veicolo per avvicinare ragazzi e non . E credo che una squadra di Serie B come questa potrà fare lo stesso. Dal canto nostro noi cercheremo attraverso l’impegno giornaliero in palestra di far appassionare sempre piu persone ».
– Ritroverai alla Virtus diversi amici, questo faciliterà il tuo inserimento?
«Sì, troverò alla Virtus molte persone che conosco tra cui diversi amici, ammetto che questo è stato uno stimolo in piu che mi ha fatto scegliere la virtus. C’è il coach Caccavo che mi ha allenato per due anni al Delta, con cui ho un rapporto strettissimo, ed Ernesto Beatrice con cui ho condiviso i due magnifici anni appena trascorsi a Sarno».Cosa vuoi dire ai tifosi della Virtus?
«Ai tifosi dico di venirci a vedere al palazzetto la domenica perché sono convinto che attraverso la nostra passione ed impegno possiamo toglierci qualche soddisfazione».

Fonte: Uff. Stampa Virtus Arechi Salerno

Commenta
(Visited 104 times, 1 visits today)

About The Author