Virtus Arechi Salerno-Basket Bellizzi, le parole degli allenatori dopo il primo test stagionale

E’ iniziata ufficialmente la preseason di Virtus Arechi Salerno e Basket Bellizzi, compagini che nel pomeriggio di ieri al PalaSilvestri di Matierno si sono affrontate dopo i primissimi giorni di preparazione.

E’ stato senz’altro un test importante per gli allenatori delle due squadre che hanno avuto modo di verificare la condizione dei giocatori a disposizione nonché il processo di crescita da parte del gruppo.

Salerno e Bellizzi prenderanno rispettivamente parte ai prossimi campionati di Serie B e C Gold con ambizioni importanti frutto anche dell’ottimo lavoro in offseason svolto dai front-office delle rispettive società che hanno fatto registrare diversi colpi in entrata che innalzano notevolmente il potenziale degli organici in questione.

Lo scrimmage – con punteggio azzerato ad ogni quarto – ha dato senz’altro indicazioni positive ad entrambe le squadre che hanno dimostrato di aver smaltito bene i pesanti carichi di lavoro di questa prima fase di preparazione; i padroni di casa sono partiti forte (21-9 il parziale del primo quarto), grazie all’aggressività difensiva sul portatore di palla bellizzese da parte di Roberto Maggio e al buon ritmo in attacco frutto di buone geometrie di gioco e ricerca costante dell’extra-pass.

Nei secondi dieci minuti c’è stato il break del Basket Bellizzi (14-26) con coach Nino Sanfilippo che ha concesso minuti importanti ai nuovi arrivati, su tutti gli stranieri Malalu e Stonkus: il primo è apparso ovviamente ancora un po’ spaesato dopo l’avventura con la sua nazionale olandese ed il brevissimo periodo che lo ha visto protagonista nelle sessioni di allenamento al PalaBerlinguer ma la sua prestanza fisica ha impressionato pubblico ed addetti ai lavori.

Per quanto concerne la guardia lituana, invece, la sensazione è che il suo inserimento proceda ad un ritmo piuttosto accelerato al punto da risultare uno dei più tonici in questo probante test precampionato contro un avversario di rango superiore.

Negli ultimi venti minuti, infine, Salerno ha preso il largo grazie all’ottima prestazione – tra gli altri – di Paci, vero e proprio totem sotto canestro, e Diomede, anche lui apparso in una buonissima condizione tanto fisica quanto psicologica.

Al termine della sfida abbiamo avuto modo di raccogliere le sensazioni dei due coach che riportiamo di seguito.


La sala stampa

NINO SANFILIPPO (COACH BASKET BELLIZZI):

«E’ stato un test che ci fornisce sensazioni positive soprattutto per quanto concerne l’applicazione con cui siamo scesi in campo e la voglia di collaborare che stiamo ricercando in questa prima fase di preparazione. Oggi affrontavamo una squadra molto dotata dal punto di vista fisico ma nonostante questo ho avuto modo di vedere ciò che mi serviva, ovvero una squadra volenterosa e combattiva. 

Le prime sensazioni sul gruppo? I ragazzi italiani sono decisamente “committed” e questo non può che essere un vantaggio importante per i nuovi arrivati e per il gruppo tout court. Parliamo di giocatori intelligenti, determinati, che conoscono il loro ruolo ed anche i loro limiti, ragion per cui sanno benissimo in cosa devono migliorare e cosa occorre fare affinché ciò avvenga. Per quanto riguarda gli stranieri, devo dire che anche loro stanno facendo molto bene e – aldilà della fase di ambientamento – stanno cercando di crescere giorno dopo giorno in virtù dell’impegno che non manca mai. E’ chiaro che per loro sia una realtà nuova nei confronti della quale stanno prendendo le giuste contromisure, da parte nostra dobbiamo avere pazienza ed aiutarli a crescere giorno dopo giorno.

Il campionato? E’ un campionato nuovo, difficile fare previsioni. Ritengo sia molto più produttivo lavorare su noi stessi senza concentrarsi troppo sugli avversari. Dobbiamo crescere lavorando sui nostri limiti e diventare una squadra migliore nel corso di una stagione che sarà senz’altro lunga e dispendiosa».


ORLANDO MENDUTO (COACH VIRTUS ARECHI SALERNO)

«Le mie sensazioni dopo questi primi dieci giorni di preparazione non possono che essere positive, i ragazzi stanno lavorando molto bene e sono estremamente soddisfatto dell’atteggiamento che ho riscontrato. Dobbiamo continuare ad impegnarci assiduamente, siamo un gruppo con individualità importanti ma con un background diverso. Stiamo facendo il massimo anche da questo punto di vista, vogliamo diventare quanto prima una squadra e devo dire che il test di oggi rappresenta un passo in avanti in tal senso.

I ragazzi che sono arrivati questa estate sono diversi tra loro, ci sono giocatori come ad esempio Diomede che ha dimostrato di essere entrato alla grande nei meccanismi di gioco vista la sicurezza e la consapevolezza con cui si muove. Dobbiamo continuare a lavorare così e portare tutti allo stesso livello. Da parte dei ragazzi ho visto tanto impegno e buona volontà e questo non può rallegrarmi.

I giocatori riconfermati? Siamo molto soddisfatti che abbiano deciso di continuare con noi, il loro ruolo quest’anno sarà prioritario soprattutto nel consentire ai nuovi arrivati di integrarsi al meglio. Abbiamo piena fiducia in questo gruppo che – così come assemblato – ritengo possa lavorare al meglio per raggiungere obiettivi importanti.

Le aspettative in vista della prossima stagione? Sono contentissimo di quanto abbiamo fatto in questa offseason, pensiamo di aver alzato l’asticella ma anche gli altri lo hanno fatto. Ritengo ci siano almeno 6-7 che possono ambire ai vertici della classifica. Noi vogliamo combattere con loro e per questo stiamo cercando di crescere come gruppo. Non sappiamo fin dove possiamo arrivare, ma proveremo a fare bene consapevoli sì della forza dei nostri avversari ma memori anche del nostro valore».

 

Commenta
(Visited 176 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.