Virtus Arechi Salerno, Menduto: "Classifica di Valmontone bugiarda. Dovremo trovare equilibrio tra le due fasi."

Non un impegno facile per la Virtus Arechi Salerno che nella prossima giornata del girone D del campionato di serie B, si troverà davanti la Virtus Valmontone. Una squadra quella laziale, che ha raccolto soltanto 14 punti fino a questo momento del campionato, ma che per le grandi individualità di cui dispone, può sicuramente creare problemi alla formazione blaugrana. Orlando Menduto predica calma alla vigilia di questo impegno della sua Virtus Arechi, sicuro che sarebbe contro producente sottovalutare una formazione che soprattutto in casa, ha offerto prove convincenti contro formazioni sicuramente più quotate.

“Affrontiamo una squadra di ottima caratura, dotata di buone individualità e capace di esaltarsi dinnanzi al pubblico amico. La posizione di classifica che si trova ad occupare Valmontone non rende indubbiamente merito al valore tecnico del roster che andremo ad affrontare domenica pomeriggio, dal momento che l’avversario di questa settimana può fare affidamento su giocatori importanti quali Bisconti, Grilli, Pierangeli e Scodavolpe. E’ pacifico che, un po’ come noi, anche loro abbiano dovuto convivere con diversi problemi fisici che interrompono giocoforza il processo di crescita del gruppo, ma non bisogna dimenticare che Valmontone nelle ultime uscite è stata capace – tra le mura amiche – di superare squadre del calibro di Scauri, Luiss Roma e Viola Reggio Calabria. 

Saremo chiamati a dare fin da subito una giusta chiave di lettura alla partita, trovando equilibrio tra le due fasi e mettendo i nostri effettivi nella propria “comfort zone”, in modo da assicurare a ciascuno di potersi esprimere al meglio come accaduto nelle ultime uscite. Sono molto soddisfatto del lavoro della squadra, nel match della scorsa settimana con la Luiss siamo stati capaci di rendere semplici delle cose che evidentemente così scontate non erano. Inoltre, il contributo in uscita dalla panchina da parte dei giocatori fin qui meno impiegati ha ulteriormente avvalorato la tesi in virtù della quale questo gruppo risponde sempre e comunque all’appello nei momenti di difficoltà.

Situazione infortuni? Siamo contenti di aver ritrovato due giocatori importanti quali Leggio e Tortù. Abbiamo fronteggiato delle assenze che hanno pesato e non poco, siamo ancora orfani di diversi giocatori ma non utilizziamo questo come alibi e, ancora una volta, andiamo avanti con serenità e consapevolezza dei nostri mezzi. Dispiace per lo stop del giovane Raffaele Romano che si stava rendendo protagonista di un percorso di crescita davvero notevole, d’altro canto siamo consapevoli che a breve potremo tornare a fare affidamento su Sanna, altro giocatore estremamente importante per quanto concerne l’economia del nostro gioco».

(Fonte: Ufficio stampa Virtus Arechi Salerno)

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.