Virtus Arechi Salerno, prime sedute di allenamento nel ritiro di Ariano Irpino

E’ iniziata ufficialmente la stagione 2017/18 della Virtus Arechi Salerno. Dopo il raduno e le visite mediche svoltesi presso il Centro di Riabilitazione Lars, a Sarno, la squadra del presidente Nello Renzullo si è trasferita nella sede scelta per il ritiro pre-campionato. Il team allestito dal diesse Pino Corvo preparerà il prossimo torneo di Serie B ad Ariano Irpino. Coach Paternoster, il suo staff e i giocatori sono di stanza presso l’accogliente Hotel Incontro (dotato di ogni comfort, dal Centro Fitness a quello Benessere senza dimenticare il Ristorante) e già ieri pomeriggio hanno iniziato ad allenarsi presso lo splendido Palazzetto dello Sport arianese (quasi 2.000 posti a sedere) che, in passato, ha accolto anche gare della nazionale italiana e dove, un po’ di tempo fa, Pino Corvo (all’epoca in forza allo Scafati Basket) fu premiato come MVP nel corso di un torneo quadrangolare al quale partecipò anche la Virtus Roma di Carlton Myers.

La Virtus Arechi Salerno ringrazia sentitamente l’amministrazione comunale di Ariano Irpino per la splendida accoglienza e si complimenta col sindaco Domenico Gambacorta per la qualità delle strutture e per la cordiale e calorosa ospitalità ricevuta dalla gente del posto.

«Siamo contenti di poter ospitare il ritiro pre-campionato di una squadra di Serie B di pallacanestro maschile – ha dichiarato il sindaco Domenico Gambacorta –, tra l’altro una realtà nuova ma estremamente positiva. Facciamo un grosso in bocca al lupo al presidente Nello Renzullo, a tutti i dirigenti ed ai giocatori. Abbiamo messo a disposizione del club il Palazzetto dello Sport per gli allenamenti e siamo lieti che vengano utilizzate le strutture alberghiere locali. Nei prossimi giorni (il 30 agosto, ndr) ci sarà un’amichevole tra la Sidigas Avellino (Serie A1) e lo Scafati Basket (Serie A2), speriamo che anche la Virtus possa organizzare un test nel corso del ritiro, così da mostrare alle persone che verranno ad assistere alle partite che c’è un bel PalaSport e che Ariano è un luogo estremamente ospitale ed accogliente. Qui, d’altronde, la pallacanestro è di casa. Abbiamo una tradizione, in particolare, nel basket femminile. Nel 2015 siamo arrivati a giocare la finale dei play off per la promozione in Serie A1 a Torino, ma andò male. Poi, come capita alle volte dopo un exploit del genere, non siamo riusciti a mantenere la categoria, ma siamo sicuri che con impegno e serietà riusciremo a risalire la china».

Cucco e soci, intanto, hanno iniziato a sgobbare sul parquet, prima col preparatore fisico Pasquale Tancredi e poi seguendo le indicazioni di coach Paternoster e dei suoi assistenti Giuseppe Caccavo ed Antonio Carone. Qualche acciacco per Valerio Circosta e Valerio Leggio, che hanno svolto lavoro differenziato e personalizzato col prof Tancredi ma che a stretto giro di posta rientreranno in gruppo. Il resto della truppa ha svolto regolarmente l’intero allenamento, durato più di due ore. Lo staff tecnico ha stabilito che per tutta la prima settimana la squadra lavorerà al ritmo di due sedu

Commenta
(Visited 99 times, 1 visits today)

About The Author

Mirko Pellecchia Nato e cresciuto ad Avellino. Studente, amo la pallacanestro in ogni sua forma essendo essa metafora della vita.