Virtus Bologna, bel successo nello scrimmage contro Pistoia

OBIETTIVO LAVORO BOLOGNA-GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 75-59
(21-16, 43-28, 57-40)

OBIETTIVO LAVORO: Gaddy 17, Vitali ne, Fontecchio 7, Odom 6, Pittman 12, Williams 16, Mazzola 8, Oxilia 5, Graziani, Cuccarolo 4. All. Valli

GIORGIO TESI GROUP: Kirk 16, Knowles 22, Blackshear 6, Antonutti 2, Moore, Filloy 2, Severini 4, Di Pizzo 1, Mastellari, Lombardi 6, Marchini, Galli. All. Esposito

Arbitri: Vicino, Filippini, Borgioni.

Note: t2 BO 27/49 PT 16/31; t3 BO 4/14 PT 4/24; tl BO 9/15 PT 15/25; rimb BO 40 (Pittman 8) PT 24 (Kirk 11)

 

LIVORNO – Torna al successo Obiettivo Lavoro Bologna, contro la Giorgio Tesi Group Pistoia nella finale per il terzo posto del Trofeo Alianz di livorno. Ed è un successo che fa morale e dà risposte, a otto giorni dall’inizio del campionato di Serie A. Dentro ci sono la buona vena di Gaddy, le certezze di Pittman, il ritorno concreto di Cuccarolo, la crescita di Williams, lo spazio che Valli riesce sempre a ritagliare per i giovani (oggi, oltre a un Oxilia sempre più parte del gioco, anche dieci minuti per Andrea Graziani). Un bel modo per chiudere le sfide di precampionato, aspettando Venezia, impegno subito bello tosto per la prima di stagione, domenica 4 ottobre alla Unipol Arena.

La Virtus parte corta, come le succede spesso di questi tempi. Oltre a Ray fuori causa per tutto il torneo, anche Vitali è in panchina per onor di firma, ma con un lieve problema alla caviglia che ne sconsiglia l’utilizzo. Coach Valli mette subito nella mischia Tommy Oxilia, che parte in quintetto. Ne esce una sfida aperta, senza pressioni ma pulita e vivace, e Bologna prende subito la testa con due bei numeri di Pittman sotto canestro e un libero di Fontecchio, per il 5-0. Pistoia rientra, ma sul 7-5 a metà primo quarto arriva un break (7-0 in un minuto) di Obiettivo Lavoro, con tripla di Williams e quattro punti in fila di Mazzola. Sul 14-5, Valli dà minuti anche al giovanissimo Andrea Graziani. All’ottavo minuto è già 18-7, con Fontecchio che vola in contropiede e Pittman che si fa sentire sotto i tabelloni. Pistoia è nelle mani di Knowles, che a metà gara segnerà a referto già 13 punti e si prende la scena viaggiando verso la prima sirena. Bologna riparte con una bella tripla di Oxilia, e ancora una zampata di Pittman. Cuccarolo fa il suo ingresso in campo e mostra la sua voglia di esserci con due ganci di ottima fattura. Pistoia è soprattutto Knowles, prova a riavvicinarsi ma a questo punto Williams inventa un 5-0 che riporta la Virtus a più dieci (35-25 al 18’), poi un parziale di 6-0 di Gaddy e Mazzola allargano ulteriormente il divario, che al giro di boa è di quindici punti.

Nella ripresa Bologna controlla, arriva anche a +19 (47-28) al 22’, si mette in luce Oxilia e di là Kirk trova un po’ di luce quando Pittman va a prender fiato in panca. Williams è reattivo, ancora una volta mostra evidenti segnali di crescita. Valli fa le prove, e chiude il terzo quarto (57-40 alla mezz’ora) testando una zona con Pittman e Cuccarolo insieme sul parquet. Roba inedita su questi schermi. L’ultimo quarto ha poco da segnalare: molta luce da Gaddy, altre perle da Pittman, un altro vantaggio massimo (+21, sul 61-40) e una vittoria che conta per il morale e per avvicinarsi con la faccia giusta al debutto in campionato.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author