Virtus Bologna: il punto sulle giovanili

Il week end delle giovanili di Unipol Banca è iniziato sabato con la vittoria interna degli under 15 di Consolini con la Pontevecchio, è proseguito domenica con la vittoria esterna degli under 14 di Largo a Reggio Emilia e si è chiuso lunedì quando gli under 16 di Nieddu alla Porelli hanno superato la Masi ritrovando la vetta della classifica in coabitazione con San Lazzaro.
Nel prossimo turno diverse partite di alta classifica con gli under 16 che andranno a far visita alla Pontevecchio, gli under 14 ospiteranno la Pallacanestro Reggiana mentre per l’under 15 doppio impegno alla Porelli con Masi e Fortitudo 103.
Per l’Unipol Banca di Federico Vecchi giovedì scatterà il girone interregionale under 18, mentre nel week end dopo un turno di pausa torneranno in campo anche gli under 13 di D’Atri e gli Esordienti di Pezzoli che ospiteranno alla Porelli rispettivamente Vignola e Ginnastica Fortitudo.
Sono cinque i giovani del settore giovanile di Unipol Banca convocati dal Comitato Regionale Fip per partecipare il 27 e 28 febbraio con la rappresentativa regionale per i nati del 2002 al torneo “Basket Nostrum 2016 – Memorial Tonino Costanzo” in programma a Roma: Arcangelo Guastamacchia, Lorenzo Lullo, Nicolò Nobili, Samuel Orsi, Manuele Solaroli.

UNDER 18 Ecco il girone interregionale dell’Unipol Banca
Giovedì 25 febbraio inizierà il girone interregionale dell’Unipol Banca di Federico Vecchi che ritroverà subito i Crabs Rimini già affrontati nella prima fase regionale. Gli altri avversari dei giovani bianconeri sono i piemontesi della Pms Moncalieri, i veneti del Petrarca Padova e i friulani di Cordenons e Virtus Feletto. La prima classificata al termine del girone all’italiana accederà direttamente alle Finali Nazionali di Pordenone, mentre seconda e terza classificata dovranno affrontare uno spareggio per accedere all’atto conclusivo della stagione sportiva per gli under 18 eccellenza.
Prossimo turno: Unipol Banca-Crabs Rimini, giovedì 25 febbraio ore 20.45, Palestra Porelli.

UNDER 16 Unipol Banca supera la Masi
Unipol Banca Virtus Bologna-Masi 85-45

(25-13,42-21, 68-32)

VIRTUS BOLOGNA: Labate 4, Bianchi 6, Salsini 13, Nanni 4, Mazzocchi 11, Bartolini 2, Rosa 7, Bertuzzi 2, Barbato 10, Lorusso 18, Borsello 8. All. Nieddu

MASI: Menzani 2, Nottoli, Trebbi, Marzocchi, Zambelli, Chittaro 4, Pollini 4, Montanari 9, Migo 14, Tortorelli 2, Fiordalisi 2, Bragaglia 10. All. Forni

 

L’Unipol Banca supera la Masi alla Porelli per 85-45. Buona la partenza per i giovani bianconeri che riescono a trovare subito la doppia cifra di vantaggio a metà quarto sul 14-3. Il distacco rimane invariato alla prima sirena sul 25-13. Un altro buon parziale in avvio di secondo quarto porta la squadra di Nieddu a +25 alla sirena di metà gara chiudendo virtualmente la partita. Il secondo tempo non regala particolari emozioni, con entrambe le formazioni che giocano a viso aperto fino alla sirena finale.

 

Classifica: Bsl San Lazzaro, Unipol Banca 26; Santarcangelo, Fortitudo 103 24; Pontevecchio 18; Reggio Emilia, Crabs Rimini 16; Masi, Salus 6; Forlì 0.
Prossimo turno: Pontevecchio-Unipol Banca, domenica 21 febbraio ore 11.30, Palestra Pertini.

UNDER 15 L’Unipol Banca supera la Pontevecchio  

Unipol Banca Virtus Bologna-Pontevecchio 87-33

(18-12, 45-21, 64-29)

VIRTUS BOLOGNA: Deri 14, Boni 6, Berti, Nicolini 5, Paratore 4, Guidi 9, Lucarini 6, Bianchini 4, Lambertini 15, Casarini 10, Perini 14. All.Consolini

PONTEVECCHIO: Fu, Espiritu 6, Pasquali 3, Nguesso 8, Francalancia, Grilli 5, Pizzoli 2, Zuppiroli 8, Olimbo 1, Apaga. All. Ricci

 

Continua la striscia di vittorie dell’Unipol Banca che alla Porelli supera la Pontevecchio per 87-33. Primo quarto lento, poi la squadra di Consolini prende le redini del gioco con una buona difesa e circolazione di palla in attacco.

 

Classifica: Reggio Emilia 32; Unipol Banca 26; Crabs Rimini 24; Ginnastica Fortitudo 20; Fortitudo 103 18; Bsl San Lazzaro 14; Ravenna 10; International Imola 8; Masi 4, Pontevecchio 2.
Prossimo turno: Unipol Banca-Masi, sabato 20 febbraio ore 19.30, Palestra Porelli.
Unipol Banca-Fortitudo 103, mercoledì 24 febbraio ore 21.00, Palestra Porelli.
UNDER 14 L’Unipol Banca vince a Reggio Emilia
Basket 2000 Reggio Emilia-Unipol Banca Virtus Bologna 56-73

(13-14, 32-32, 46-53)

REGGIO EMILIA: Barozzi 2, Manini, Fontanelli, Ferrari, Canovi 2, Longagnani 12, Vasirani, Soliani 3, Morini 2, Caiti 18, Damiani 6, Ponticelli 11. All. Picelli

VIRTUS BOLOGNA: Tinti 1, Bortolani 4, Dalla, Lolli 13, Verde 1, Alberti 8, Nobili 3, Maini 2, Lullo 20, Orsi 4, Battilani 2, Guastamacchia 15. All. Largo

 

L’Unipol Banca vince in trasferta sul campo del Basket 2000 Reggio Emilia per 56-73. L’avvio di gara è di quelli complessi, la difesa avversaria è chiusa dentro l’aria, la squadra di Largo ha problemi di falli e difficoltà nel fare canestro dovendo inseguire nel punteggio. Le conclusioni in contropiede permettono alle Vu Nere di mettere il naso avanti alla prima sirena e di allungare ad inizio secondo quarto. I reggiani tornano sotto sul finale di quarto e pareggiano i conti alla sirena di metà gara. Al rientro dagli spogliatoi i giovani bianconeri allungano nuovamente grazie ai buoni tiri costruiti col gioco di squadra

Classifica: Unipol Banca 32; San Mamolo, Ginnastica Fortitudo 22; Vis Ferrara, Pallacanestro Reggiana, Pontevecchio 20; Basket 2000 Reggio Emilia 18; Piacenza 16; Monte San Pietro, Salus 10; Vignola 8; Masi 6; Correggio 0.

Prossimo turno: Unipol Banca-Pallacanestro Reggiana, domenica 21 febbraio, ore 10.30, Palestra Porelli.

UNDER 13 L’Unipol Banca ospita Vignola
Dopo la vittoria nell’anticipo di Modena, l’Unipol Banca di Davide D’Atri ha utilizzato la domenica per uno scrimmage in famiglia. Nel prossimo turno alla Porelli i giovani bianconeri ospiteranno Vignola.

Classifica: Unipol Banca 24; Pontevecchio 20; Masi 16; Correggio 14; Modena 10; Parma 8; Vignola 4; Salus 0.

Prossimo turno: Unipol Banca-Vignola, domenica 21 febbraio, ore 15.00, Palestra Porelli.

ESORDIENTI   L’Unipol Banca ospita la Ginnastica Fortitudo
Week end senza impegni ufficiali per l’Unipol Banca di Riccardo Pezzoli che tornerà in campo domenica 21 febbraio alle 17.00 alla Porelli ospitando la Ginnastica Fortitudo.

Prossimo turno: Unipol Banca-Ginnastica Fortitudo, domenica 21 febbraio, ore 17.00, Palestra Porelli.

 

L’INTERVISTA DELLA SETTIMANA – EDOARDO COSTA

 

“Allenatore per caso” sembrerebbe il titolo giusto per questa storia. Sembrerebbe. Perché in realtà, se Edoardo Costa a diciotto anni appena compiuti lavora già alla palestra Porelli, assistente di coach Davide D’Atri nell’Under 13 di Unipol Banca, un motivo deve pur esserci. E se lui nemmeno immaginava questa possibilità, quando Federico Vecchi gliel’ha proposta con quella che lui definisce “una telefonata a sorpresa”, l’estate scorsa, evidentemente in casa Virtus qualcuno aveva notato il suo modo di approcciarsi alla pallacanestro e alla vita.

 

“Gioco a basket da quando avevo sette anni, e sono entrato qui a tredici. Ho giocato tre stagioni in bianconero, sempre con Cristian Fedrigo come allenatore, fino all’Under 15. Poi sono passato a Granarolo dove ancora gioco, in Serie D. Sono un playmaker da sempre, ed è un ruolo che sento mio, mi piace. Non so se la mia visione del basket in campo è piaciuta o è stata notata da qualcuno, posso solo dire che in quei tre anni ho imparato tanto da Christian. Lui è stato un maestro per me, di sport ma anche di vita. Uno dei motivi per cui sono contento di essere qui. Sono tifoso virtussino da sempre, ho giocato per questi colori, ora sono qui e provo una nuova avventura. Fin qui, un percorso perfetto”.

 

Un ragazzo con le idee chiare, Edoardo. Frequenta l’ultimo anno al Galvani, liceo scientifico con indirizzo per le lingue straniere, inglese nella fattispecie. Ama la pallacanestro, e adesso sta imparando anche l’arte di insegnarla.

 

“Lavorare con Davide D’Atri è un’esperienza importante. Qui ci sono grandi allenatori, non potevo finire meglio. E non è da tutti iniziare proprio da qui, da questa palestra che per tanti è un punto di approdo. Sono stato fortunato, ora devo dimostrare di meritarmi questo privilegio”.

 

E’ il più giovane dello staff tecnico. Il percorso che sta affrontando sarà formativo non solo per i ragazzi che lo avranno tra i loro insegnanti, ma soprattutto per lui.

 

“A volte ci penso, e mi sento un po’ in soggezione in mezzo a questi tecnici capaci e molto più “attrezzati” di me sul’argomento basket. E tutti più grandi di me. Ma qui mi fanno sentire in famiglia, viene tutto naturale. I ragazzi della squadra? Hanno pochi anni meno di me, mi sembra ieri che frequentavo la seconda media come tanti di loro. Questo può essere un vantaggio, perché il loro linguaggio, il loro modo di affrontare la vita, li conosco bene. Ma tutto è relativo: Davide non sente un gap generazionale, perché ha tanta esperienza nel lavoro con i giovani. Sto solo cercando di dare il mio contributo, e di imparare da questa grande scuola bianconera”.

 

Per arrivare dove? Non è il momento di pensarci, assicura.

 

“Questo è il tempo dell’apprendimento. Non so nemmeno ancora quello che “farò da grande”. A fine stagione terminerò anche il liceo, dopo mi piacerebbe iscrivermi a Psicologia o a Scienze Motorie. Soprattutto nel secondo caso, darei un seguito al percorso che ho intrapreso qui. Intanto, mi godo questa chiamata e cerco di metterla a frutto. Tra studi, vita da giocatore e da assistente, di tempo ne resta poco, anche per fare programmi a lungo termine. Comunque vada, di una cosa sono certo: ci metterò tutto l’amore che ho per questa disciplina”.

 

(a cura di Marco Patuelli e Marco Tarozzi)

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author