Virtus Bologna, Ramagli: "Pronti a compensare le assenze"

Una sfida nella storia. Virtus contro Varese è andata in scena fin qui 160 volte, e quella di domani sarà comunque diversa dalle altre, come diversi sono gli obiettivi di entrambe le contendenti. Varese è una truppa lanciatissima, che Virtus Segafredo affronterà senza Alessandro Gentile e Michael Umeh, quest’ultimo alle prese con un’infezione sistemica. Situazione delicata, per la quale Alessandro Ramagli sta preparando le contromisure.

“Varese è un avversario durissimo, e il suo girone di ritorno parla da solo. La squadra è stata costruita per rispondere al pensiero cestistico del suo allenatore, e Caja ci ha messo di suo un grande lavoro. Quando dovremo decidere su chi è stato il miglior coach del campionato, il mio voto terrà conto di questo”.

“La squadra è cambiata molto rispetto all’andata, ha un nuovo play e una nuova ala forte. Ci metterà alla prova in quello che sarà un test importante, Dovremo compensare l’assenza di due esterni, ci siamo preparati per questo”.

“Non so dire se sia stata la settimana più difficile, perché domani giocheremo la tredicesima partita del girone di ritorno e di queste ne abbiamo giocate al completo soltanto due. Più altre due in cui siamo partiti al completo, perdendo pezzi per strada. Va così, e dobbiamo affrontare questi momenti con responsabilità e consapevolezza”.

“Farò affidamento sui giocatori della prima squadra, ai ragazzi che saranno a roster non potrò chiedere granché. Non sarà la prima volta, ormai è una situazione a cui siamo abituati”.

“Di mercato non parlo, meno che mai alla vigilia di una partita così importante. Ho un ruolo di consulenza, quando mi viene richiesta, e comunque  devo lavorare sui giocatori che ho a disposizione”.

 

LA SITUAZIONE DI MICHAEL UMEH

Prima della conferenza di coach Ramagli, il dottor Giampaolo Amato, responsabile medico di Virtus Pallacanestro, ha spiegato la situazione clinica di Michael Umeh, attualmente ricoverato. Ecco le sue dichiarazioni:

Mike è sotto terapia massimale per un’infezione sistemica. Sta rispondendo bene a una terapia antibiotica massimale ad ampio spettro, e tutti i valori si stanno avvicinando alla normalità. Il problema si è manifestato domenica scorsa, con un dolore al piede. Prima di Torino aveva avuto qualche linea di febbre. Ha fatto delle terapie, ma certe situazioni non tornavano e abbiamo deciso di andare a fondo. Mercoledì gli ho consigliato il ricovero. Lui avrebbe preferito stare a casa con la moglie e la figlia, ma vista la situazione si è deciso di procedere. Ancora non si conosce la causa dell’infezione. Sono in corso accertamenti per identificare il batterio, che ancora non si riesce a riscontrare. Ora è difficile fare un’ipotesi di rientro, dipende da come evolverà la situazione nei prossimi giorni. Finora non avevamo detto nulla per rispetto della privacy e anche per avere qualche certezza in più. Probabilmente intorno a metà della  prossima settimana potremo fare una previsione di rientro. Lui è tranquillo a livello umano, i valori stanno tornando alla normalità  e questo per il momento è ciò che conta”,

VIRTUS SEGAFREDO-OPENJOBMETIS VARESE
Domenica 22 aprile, PalaDozza, ore 18.30
Arbitri Mazzoni, Sardella, Galasso
Diretta su Eurosport Player e Radio Bologna Uno (89.8)

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author