Virtus Cagliari, l'obiettivo è abbandonare il fondo della classifica

Puntare alla vittoria contro il Castelnuovo Scrivia, agganciare Bolzano e lasciare l’ultimo posto in classifica. Questo l’obiettivo, peraltro raggiungibile, che si pone la Virtus Cagliari impegnata domani proprio in casa della formazione piemontese (16,45). Il campionato è fermo per via della Coppa Italia di categoria e Castelnuovo Scrivia, assieme alla Virtus ne approfittano. Non vogliono fermare la loro corsa e, soprattutto le cagliaritane dopo la vittoria interna di sette giorni fa contro Bolzano sono gasata e vogliono fare risultati. Sono quattro i punti che dividono le due formazioni in classifica e 8 i canestri che le separano ( a favore di Scrivia) rispetto alla gara d’andata vinta dalle piemontesi per 59-51. Manca poco al termine della stagione regolare, ma la squadra di coach Montemurro, con Scibelli, Pacilio, Masic, Sarni, Ballardini, Ridolfi e tutta la panchina, ha dimostrato nelle ultime prestazioni e soprattutto in questo 2016 di avere le carte in regola per poter risalire la china, evitare l’ultimo posto della classifica (che la porterebbe direttamente in serie B al termine della prima fase) e puntare nei playout alla salvezza. Del resto dopo gli arrivi di Sarni e Ridolfi la squadra si è potenziata notevolmente tanto da diventare la compagine più attrezzata del girone di ritorno, in grado di dettare legge negli eventuali playout.

Domani contro il Castelnuovo Scrivia occorre anzitutto mettere in campo tanta concentrazione per evitare gli errori che, al termine dei 40’ potrebbero rivelarsi fatali.  Del resto la compagine piemontese allenata da Franco Balduzzi ha dimostrato nelle ultime uscite stagionali di essere una squadra che non molla e, come la Virtus lotta fino in fondo per la vittoria. Castelnuovo che si presenta a questa sfida con un biglietto da visita importante. Nell’ultimo turno, mentre le cagliaritane si imponevano su Bolzano, il Castelnuovo sbancava il campo di Costa Masnaga. Quindi attenzione massima da parte di Mia Masic e compagne. Tra le individualità, nella squadra piemontese, i nomi di riferimento sono quelli di Giulia Porro, playmaker che finora ha realizzato ben 234 punti e catturato 58 rimbalzi. Silvia Gabba (play-guardia) con 165 punti e 44 rimbalzi e Maria Palacios 155 punti e 54 rimbalzi. Settore lunghe rispettabile considerata la presenza di Clara d’Amico (152 punti e 105 rimbalzi) e il neo acquisto proveniente da Torino: Clara Salvini (44 punti e 29 rimbalzi). Tanti nomi con punti tra le mani che non devono intimorire la Virtus che certamente non vorrà farsi sorprendere e cercherà di rientrare a casa con un risultato positivo. Lo pretende la società, ma lo vuole fortemente tutto la squadra capace, in queste ultime giornate che mancano al termine della prima fase, di raddrizzare una stagione iniziata davvero male.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author