Virtus Cassino, Vettese: "Mi aspetto una reazione dalla squadra dopo il ko di Barcellona"

Dal comunicato dell’Ufficio Stampa Virtus TSB Cassino, le parole di mister Vettese in preparazione della sfida interna con Maddaloni, e le prime parole del nuovo arrivato, Lorenzo Panzini.

Torniamo tra le mura amiche dopo la gara di Barcellona per metterci alle spalle la sconfitta di domenica scorsa” questo è l’esordio di Luca Vettese in sede di presentazione del match che vedrà opposta la sua squadra ai campani “e non vogliamo assolutamente perdere il filo con il percorso di crescita intrapreso durante tutto questo periodo. La gara di Barcellona ci ha insegnato molte cose e sono certo che la mia squadra saprà far tesoro degli errori commessi e saprà ripartire alla grande. Mi aspetto una reazione tecnica ed emotiva vigorosa per ristabilire subito l’equilibrio giusto e ripartire da dove ci eravamo lasciati con il nostro pubblico”.

La gara contro Maddaloni giunge, perciò, a proposito, per ristabilire e soprattutto comprendere la vera natura di questa Virtus Cassino che di certo non è uscita ridimensionata dalla gara in terra sicula “Abbiamo sicuramente gettato al vento un occasione unica. Avevamo in pugno la gara e non siamo riusciti a farla nostra. Avevamo dominato sotto le plance dopo aver inizialmente sofferto, avevamo recuperato l’inerzia del match volgendola a nostro favore ed invece abbiamo finito per perderla solo per episodi. Adesso però dobbiamo metterci alle spalle lo sventurato viaggio in terra di Trinacria e riprendere il cammino” continua il coach cassinate.

Da questa settimana Lorenzo Panzini è a disposizione di coach Vettese “Lorenzo si è subito messo a disposizione del gruppo facilitato in questo processo di ambientamento dal grande gruppo di atleti che abbiamo in maglia rossoblù. Arriva per dare una mano al nostro team per raggiungere gli obiettivi consoni alla nostra stagione” conclude il tecnico cassinate.

Sono molto contento di aver firmato per la Virtus Cassino” le prime parole di Panzini Dopo aver ricevuto la chiamata nei primi giorni di questa settimana, sono corso subito in Terra di San Benedetto ed ho raggiunto l’accordo, in meno di ventiquattro ore. Sono venuto subito qui, perché giocare a Cassino era quello che desideravo. Ho sentito infatti, sin dai primi contatti telefonici, una grande fiducia sia da parte della dirigenza che da parte dello staff tecnico. Mi sono unito ad un gruppo che ha grandi prospettive, formato da giocatori di grande qualità e che in gran parte conoscevo. Ovviamente, cercherò di dare il massimo per essere di aiuto a questi colori”.

Commenta
(Visited 204 times, 1 visits today)

About The Author