Virtus, countdown per le finali U14 di Bormio

Ancora una settimana e poi la Virtus Pallacanestro Taranto si confronterà ancora una volta con il meglio del basket giovanile nazionale. A Bormio i ragazzi terribili “orange” si giocheranno le finali nazionali under 14. Per la seconda volta il “Progetto Giovani” del sodalizio VirtCus approda in un contesto tricolore dopo le finali “elite” giocate con onore dall’under 19 di coach Leale.

La Virtus è stata inserita nel gruppo C dove dovrà vedersela con Pielle Matera, Stella Azzurra Roma e College Basketball Borgomanero. La formula prevede 8 gironi eliminatori di 4 squadre ciascuno che si incontreranno con la formula all’italiana in gara unica. Le prime e seconde classificate di ogni girone saranno ammesse alla fase di classificazione dal 1° al 16° posto. Le terze classificate saranno ammesse alla fase di classificazione dal 17° al 24° posto. Le quarte classificate saranno ammesse alla fase di classificazione dal 25° al 32° posto. Le finali dal 17° al 32° posto sono previste sabato 18 luglio, mentre quelle dal 1° al 16° posto saranno disputate domenica 19 luglio.

A guidare la spedizione virtussina saranno Domenico Terruli e Mario Cottignoli che ha parlato delle aspettative: “Non ce ne poniamo di precise, giocheremo al massimo delle nostre possibilità consapevoli del fatto che le realtà con cui ci confronteremo sono le migliori in Italia. Di sicuro sarà un’esperienza fantastica sia per i ragazzi che per lo staff tecnico e dirigenziale”. E Cottignoli non si sbilancia nemmeno sul risultato: “Riguardo le possibilità di andare avanti posso garantirvi che ci proveremo”.

Ancora una finale nazionale, come detto, per il progetto VirtCus, è un segnale che finalmente il basket giovanile tarantino sta programmando seriamente il proprio futuro? “Queste finali nazionali – sottolinea Cottignoli – sono il frutto di una oculata programmazione da parte dei nostri dirigenti, seguito poi dal lavoro in palestra di tutto lo staff tecnico con a capo il responsabile Terruli. Sicuramente quello che Virtus e Cus stanno facendo rappresenta una svolta nel panorama della pallacanestro maschile a Taranto che ormai da troppo tempo mancava da palcoscenici importanti come la serie B e tutti i campionati giovanili di eccellenza in cui stiamo ben figurando. I risultati ottenuti non sono però un punto di arrivo, ma uno stimolo maggiore per continuare a lavorare per i nostri ragazzi e provare ad avere una continuità ad alto livello”.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author