Virtus Bologna, Djordjevic: "A Reggio una vittoria sofferta e importante"

Oltre alla Dinamo Sassari a Pesaro, l’altro successo esterno della 27° giornata di Serie A si è avuto a Reggio Emilia, dove la Virtus Bologna ha avuto la meglio sulla Grissin Bon con il punteggio di 81-89 ed il duo formato da Pietro Aradori (23+7 rimbalzi) e Kevin Punter (18) grande protagonista della serata del PalaBigi.

Così coach Djordjevic in sala stampa: “Vittoria importante, arrivando da un paio di partite in casa che non sono finite come volevamo. Ciononostante non abbiamo smesso di allenarci bene, e di questo ho già elogiato i ragazzi. Abbiamo fatto un’ottima partita, ad eccezione dei primi 5′ del terzo quarto, dove abbiamo permesso a Reggio di tornare. Poi siamo stati veramente bravi a rimetterci in carreggiata; dopo un timeout, abbiamo rigiocato la nostra partita come l’abbiamo preparata. L’errore è stato quello di uscire un pò molli dagli spogliatoi dopo un buon primo tempo, senza energia. Comunque è una vittoria importante, andiamo avanti a lottare in questo finale di campionato per entrare nei playoff“.

Il rientro di Reggio? Ripeto, lo abbiamo consentito a causa di poca energia e poca concentrazione; e questo non deve succedere. Ovunque, non solo nel campionato italiano, cinque minuti bastano per capovolgere qualsiasi vantaggio” – continua Djordjevic – “Dobbiamo capire che ogni pallone è importante; non dobbiamo uscire dal game plan e con la disciplina possiamo raggiungere l’obiettivo, ovvero la vittoria. E la disciplina è necessaria su tutti i 40 minuti, non solo su 35“.

Per quel che riguarda la corsa ai Playoff, noi non molliamo, con tutte le forze e uniti al massimo verso l’obiettivo. Abbiamo bisogno di lavorare quotidianamente e tutta la Virtus si deve unire. Chalmers? Confermo che è stato tenuto fuori per scelta tecnica. Non essendo al top della forma, ha patito un pò anche gli allenamenti“, conclude il coach serbo.

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.