Virtus, la Festa del Sorriso è un successone

Ventata di giovinezza allo stato puro al PalaMazzola di Taranto dove Virtus e Cus Jonico Taranto hanno celebrato la Festa del Sorriso. Un momento di convivialità per tutto il settore giovanile del “Progetto Giovani” che le due società stanno portando avanti oramai da diversi anni e che mai come in questa stagione ha dato dei grossi frutti in termini di risultato.

Le parole del team manager del Cus, Roberto Conversano sono emblematiche: “La festa è loro, dei bambini, dei ragazzi della Virtus dopo un’annata entusiasmante. Il settore mini basket ha raggiunto livelli di iscrizioni enorme, le giovanili hanno raggiunto ben due finali nazionali, under 19 e 14, la Serie B che si è confermata. Noi stiamo facendo un grande lavoro, servono solo maggiori strutture”.

Ma la Festa del Sorriso è andata oltre il divertimento ed il basket con la solidarietà dell’impegno nel sociale grazie alla sempre più stretta partecipazione ai progetti del C.A.S.A. (Centro Addolorata di Sostegno Alimentare), l’organizzazione che si occupa di “sostenere” i bambini della Città Vecchia. Pane, pasta, farina, zucchero e quant’altro sono stati raccolti all’interno delle famiglie dei piccoli atleti “virtcussini” in una gara di solidarietà che ha trovato grande apprezzamento da parte del Priore della Confraternita, Ing. Raffaele Vecchi: La confraternita ha sposato appieno il “progetto Giovani” che è stato ideato dalle due società, Cus Jonico e Virtus perché lo sport incontra la vita e la confraternita. Abbiamo organizzato per il secondo anno di fila questa raccolta di generi alimentari tra i ragazzi che frequentano la palestra, tra le loro famiglie portando il seme della carità anche al di fuori della confraternita, degli ambienti parrocchiali o di oratorio. Per noi questo è importante: parlare ai giovani di vita vissuta, di ciò che si trova fra le strade della città, ancor di più della Città Vecchia, per noi è stato importante anche per far rimanere in vita il nostro centro raccolta”.

Nonostante la stagione non sia ancora finita del tutto, con le finali nazionali under 14 nel mirino, la dirigenza Virtus ha voluto ringraziare i suoi collaboratori, essenziali all’ottenimento di determinati risultati, in campo e non solo: “Il nostro ringraziamento va a chi con passione ed amore segue i nostri ragazzi, un grazie va anche ai genitori che avete la bontà di affidarci i vostri tesori e seguirvi con passione”.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author