Virtus Pozzuoli: è tornata la squadra dello scorso anno

E’ TORNATA LA VIRTUS DELLO SCORSO ANNO.

 

Una dolce sconfitta. E’ l’ossimoro migliore per definire il –3 (83–80) rimediato sabato sera dalla Gma Virtus Pozzuoli in quel di Scafati. Un risultato negativo non è mai bello, piacevole, ma l’ultimo lo è per quanto i flegrei hanno mostrato sul parquet del PalaMangano. “Credo che abbiamo disputato la miglior partita della stagione – evidenzia coach Mauro SerpicoC’era la grinta e l’intensità necessaria. Le scelte in attacco sono state buone così come le collaborazioni. Non si può mai essere felici dopo una sconfitta, ma vedere la mia squadra lottare per tutti i 40’ un po’ me lo fa essere. Ai miei ragazzi chiedo di dare sempre il massimo e sabato nei loro occhi ho visto tanta voglia di vincere, determinazione, impegno, le giuste motivazioni. In poche parole lo spirito che piace a me, ho rivisto la formazione che molto bene ha fatto lo scorso anno. Non ho problemi a rivelare che ho detto ai cestisti che è un piacere vederli giocare in quel modo. Peccato per l’esito finale, ma dobbiamo continuare su questa strada, anzi fare ancora di più visto il potenziale che abbiamo”. Un roster stimato da numerosi addetti ai lavori per le caratteristiche fisiche, tecniche, la duttilità di alcuni elementi. Un gruppo che può ambire ad un campionato di buon livello, ma che, nelle ultime settimane, si era smarrito rimediando scoppole, più o meno pesanti, negli scarti e nella valenza. La classifica è peggiorata, ma i segnali sono incoraggianti. Lottare ad armi pari con la capolista non è da tutti. Sul –14 al 12° (32–18) la gara sembrava indirizzata, invece, i partenopei sono tornati a contatto ed hanno rintuzzato ogni nuovo tentativo di allungo dei padroni di casa (+8 al 29° ed al 34°) che solo negli ultimi giri di lancette hanno piazzato la zampata decisiva. “Abbiamo sbagliato alcune scelte in un paio di possessi che potevano cambiare l’incontro – evidenzia – Con un pizzico di fortuna avremmo potuto vincere, ma in questo momento non ci gira bene.  Contro team così forti alla minima disattenzione sei punito. Dobbiamo migliorare in certi aspetti e cercare di essere più lucidi in alcune situazioni particolari e importanti. Comunque siamo usciti a testa altissima da un campo imbattuto. La prestazione offerta deve darci la forza e la convinzione di andare avanti, lavorando sempre di più. Io non mollo, anzi vado avanti più forte di prima, motivando ulteriormente i ragazzi. Sia io sia loro sappiamo che la vera Virtus non è quella vista finora. Daremo il massimo per mostrarla”. La prima occasione sarà domenica al PalaErrico contro Sarno.

UFFICIO STAMPA VIRTUS POZZUOLI

Andrea Di Natale

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author