Virtus Roma, Bucchi: "La permanenza in Serie A passerà dalla voglia di sacrificarsi"

La Virtus Roma esce a testa altissima dal PalaDozza, cedendo 74-67 alla Segafredo Virtus Bologna nella prima giornata di Serie A, ma mostrando un approccio positivo e determinato nonostante le pesanti assenze.

[…]

Queste le parole di coach Bucchi al termine del match: «Partita che non era facile viste le assenze di play e pivot titolari, soprattutto per una squadra che non ha un roster lungo; ma credo che i ragazzi abbiano fatto una partita gagliarda, molto utile per far capire ai nostri esordienti che in Serie A ci possono stare e che possono essere competitivi anche individualmente, non solo come squadra. La squadra è partita bene, è andata sotto ma ha avuto la forza di rientrare senza mollare e tutto sommato la prestazione è stata positiva. Avevamo contro una delle pretendenti al titolo quindi l’esordio era difficile, ma possiamo ripartire dalle cose positive viste questa sera. Alla fine eravamo un po’ stanchi per le rotazioni corte; sul non mollare nelle difficoltà dobbiamo costruire la nostra stagione, la permanenza in Serie A passa attraverso la voglia di sacrificarsi vista stasera».

Segafredo Virtus Bologna – Virtus Roma 74-67 (17-16; 40-29; 64-52)

Segafredo Virtus Bologna: Gaines 14, Deri ne, Solaroli ne, Pajola 2, Baldi Rossi 8, Markovic 1, Ricci 9, Cournooh 4, Hunter 12, Weems 19, Nikolic ne, Gamble5. All. Djordjevic.

Virtus Roma: Moore 4, Alibegovic 7, Rullo, Dyson ne, Baldasso 10, Pini 12, Farley, Spinosa ne, Buford 17, Kyzlink 17.  All. Bucchi.

Fonte: Ufficio stampa Virtus Roma

Commenta
(Visited 25 times, 2 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.