Virtus Roma, coach Corbani: "Siamo carichi, vogliamo riprovarci dopo la grande gara dell’andata"

Impegno casalingo per la Unicusano Virtus Roma che nella 23^ giornata di Serie A2 Citroën ospita i Legnano Knights terzi in classifica. Nell’impegno precedente alla Final Eight di Coppa Italia previsto per la prossima settimana, gli uomini di coach Fabio Corbani cercheranno di dare continuità alla vittoria ottenuta domenica scorsa sul campo di Agropoli, pur dovendo continuare a fare i conti con un roster non ancora al completo. Legnano dovrà invece fare a meno del proprio capitano, Matteo Frassineti, infortunatosi nella vittoria con Siena dell’ultimo turno di campionato.

I Knights sono sicuramente una delle migliori squadre del girone come testimonia anche la loro classifica che li vede attualmente al terzo posto ma che per gran parte del campionato li ha visti costantemente secondi se non primi. Nel mese di gennaio hanno affrontato un calo che li ha portati a perdere quattro gare consecutive prima della vittoria nell’ultimo turno con Siena, 57-55, ma restano ovviamente una squadra forte e pericolosa, nonostante la perdita di capitan Frassineti, uomo da 14.2 punti a partita. Di assoluto livello è l’asse Usa: Raivio è una guardia capace di portare 7.6 e 3.9 assist alla causa dei Knights, ai quali aggiunge 17.8 punti; Mosley è invece uno dei migliori centri del torneo, uomo da 10.7 punti e 9.4 rimbalzi che ben si sposa con il sistema di coach Ferrari. Non va però sottovalutato l’ottimo nucleo italiano dei lombardi: oltre a Frassineti giocano infatti un ruolo importante Matteo Martini (12.7 punti), Matteo Palermo (9.6) e Francesco Ihedioha (8.8). Si prospetta quindi una sfida bella ed equilibrata proprio come quella dell’andata, quando la Virtus si arrese per un punto 76-75 dopo aver condotto gran parte della partita.

Queste le parole di coach Fabio Corbani alla vigilia del match: «Non ci siamo fatti distrarre dagli infortuni: non è cambiato nulla nella nostra attitudine e nel nostro modo di presentarci alle partite, che è ovviamente quello di vincerle tutte, con tutto il rispetto degli avversarsi come dico sempre. Ad Agropoli è stata una partita importante, giocata con grande determinazione, facilitata dall’ottimo avvio ma che poi siamo stati bravi a portare fino in fondo. La nostra attenzione è solo su Legnano, non credo ci saranno distrazioni dovute all’imminente Final Eight perché è come un normale turno di campionato la settimana successiva; quindi siamo concentrati su Legnano e sulle sue caratteristiche. Rispetto all’andata sono cambiate tante cose: come sto spesso dicendo in questo periodo noi ora stiamo facendo cose diverse sia in attacco che in difesa visto il momento che stiamo attraversando; a Legnano dissi allora che fu la nostra miglior partita, e in tanti anni che ho allenato è stata una delle migliori partite che ho perso, anche se suona male dirlo, ma fu una gara molto dura, attenta, determinata e tatticamente ben interpretata dai ragazzi, anche se poi è arrivata una sconfitta. Siamo quindi molto carichi perché ci ricordiamo di aver condotto quella partita e che in caso di vittoria non avremmo rubato nulla; sicuramente Legnano verrà a Roma per fare risultato, ma noi vogliamo riprovarci avendo bene in mente quella sfida».

 

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author