Virtus Roma, coach Corbani: "Dobbiamo crescere in personalità"

Seconda partita in casa consecutiva per la Unicusano Virtus Roma, che domani alle 18.00 cercherà di spezzare la striscia di tre sconfitte in Serie A2 Citroën e di riscattare la prima sconfitta casalinga della stagione subita sei giorni fa con Latina. Al Palazzetto dello Sport verrà a far visita il Basket Agropoli di coach Alessandro Finelli, a quota due vittorie in classifica.
La posizione in classifica non deve ingannare sulla qualità dei campani: oltre alla vittoria con Reggio Calabria, infatti, Agropoli è uscita vittoriosa dalla sfida con Tortona, infliggendo ai piemontesi la loro unica sconfitta stagionale a oggi. La partita persa di misura (77-81) nell’ultimo turno contro Biella è un’ulteriore dimostrazione della bontà di un roster che si basa sì sugli americani Taylor (guardia-ala 17.5 punti a partita) e Langford (centro, 13.7 punti), ma riesce comunque a mantenere un equilibrio che le consente di mandare in media cinque uomini in doppia cifra (Turel, Santolamazza, Contento gli altri). Ci si aspetta quindi l’ennesima sfida combattuta ed equilibrata di questo inizio campionato.
Queste le parole di coach Fabio Corbani alla vigilia del match: «
Andiamo avanti con il nostro lavoro, il
nostro percorso di crescita. Come detto le tre vittorie consecutive sono state una piacevole sorpresa, perché
siamo una squadra ancora acerba, immatura per costruzione e dobbiamo passare attraverso un processo di
crescita che purtroppo significa anche perdere delle partite. Ovviamente questo non fa piacere a nessuno,
però ci dobbiamo passare; quindi il nostro lavoro prosegue con la maturazione dei giocatori, sia tecnica che
di personalità che è assolutamente necessaria per tornare a essere vincenti. È un dato di fatto che il periodo
negativo influisca sulla testa dei giocatori, così come le vittorie portano fiducia e autostima; è nostro
compito riuscire a tenere alta la fiducia dei giocatori in ciò che stanno facendo e nei loro miglioramenti.
Proprio per questo motivo è fondamentale per noi tornare a vincere, certo per la classifica, ma perché con i
risultati positivi diventa poi più facile migliorarci. Con Agropoli mi aspetto, in grande onestà, una gara simile
alle altre, le squadre si assomigliano un po’ tutte in questo campionato, la differenza la fa la personalità dei
giocatori in campo nei momenti importanti, come abbiamo visto anche con Latina. Sono partite sempre
molto equilibrate e quindi mi aspetto uno step soprattutto di personalità, perché con la tecnica la crescita è
graduale, ma come ho detto alla squadra abbiamo bisogno di crescere in personalità per cui ora farò un
passo indietro io perché è opportuno che la squadra acquisti ogni settimana una sua personalità che sia la
più definita possibile
».

Commenta
(Visited 104 times, 1 visits today)

About The Author