Virtus Roma, coach Corbani: "Due squadre che si assomigliano, curioso di vedere che partita sarà"

Torna tra le mura amiche del Palazzetto dello Sport la Unicusano Virtus Roma per la terza giornata di Serie A2 Citröen. Dopo le vittorie con Agrigento e Casale, gli uomini di coach Fabio Corbani si troveranno di fronte la Viola Reggio Calabria.
A seguito della sconfitta all’esordio in trasferta sul campo di Agropoli, la Viola si è riscattata nel migliore dei modi domenica scorsa, imponendosi 93-67 sull’Angelico Biella, in una gara dominata dal primo all’ultimo possesso. La squadra allenata da Antonio Paternoster ama giocare un basket a ritmi elevati, aumentando il numero dei possessi e cercando punteggi alti, forte di realizzatori come la guardia Alex Legion (19.5 punti di media), il lungo Ivica Radic (19 e 11.5 rimbalzi) ma anche dell’ala argentina Agustin Fabi (16.5).
Banco di prova molto importante quindi per la Virtus Roma, che cercherà davanti al proprio pubblico di rimanere imbattuta in campionato.
Questo un estratto della presentazione della partita di coach Fabio Corbani: «Abbiamo avuto una buona settimana, ci siamo allenati bene con un buon ritmo, senza interruzioni, e ovviamente con un buon morale, perché due vittorie portano sicurezza, fiducia e aumentano l’autostima, un elemento del quale abbiamo grande bisogno nella costruzione di questo gruppo. Con la Viola sarà una partita interessante perché finora abbiamo incontrato squadre che giocavano per rallentare il ritmo, Reggio invece ama correre, ama alti ritmi, tirare e aumentare il punteggio come piace anche a noi. Quindi sarà curioso capire se una delle due squadre proverà a rallentare l’altra o se tutte e due correranno e in quel caso come lo faranno, chi correrà meglio, e chi cercherà di farlo mettendo qualche attenzione in più rispetto al solito».

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author