Virtus Roma, Corbani sulla sfida con Biella: ''Sono orgoglioso di questo gruppo, vogliamo giocare per vincere ogni partita''

Sfida al vertice per la Unicusano Virtus Roma nella 19^ giornata della Serie A2 Citroën girone Ovest. Al
Palazzetto dello Sport (ore 18.00), infatti, verrà a far visita la capolista Angelico Biella, che nel match di
andata si impose 103-90. Grazie alle tre vittorie consecutive da cui è reduce, la Virtus Roma si presenta alla
sfida terza in classifica a due vittorie di distacco dai piemontesi, in striscia a loro volta di due partite.
Dopo aver preso la testa della classifica proprio dopo la vittoria nel match di andata con Roma, Biella ha
fatto campionato di testa fino a oggi, forte del terzo miglior attacco del girone (81.3) dopo Roma (86.3) e
Treviglio (81.5) e della quinta miglior difesa, a dimostrazione della qualità del roster di coach Carrea sui due
lati del campo. L’attacco gira sull’asse americana Ferguson-Hall: il play viaggia a 19.7 punti e 4.1 assist e già
all’andata fu protagonista assoluto con 35 punti frutto di uno straordinario 7/9 da tre; per l’esperta ala
invece ci sono 15.1 punti e 13 rimbalzi che ne fanno nettamente il miglior rimbalzista di tutta la A2. Non va
però sottolineato il solido impatto degli italiani, che portano in doppia cifra per punti Tessitori (12.5), De
Vico (11.1). Si preannuncia quindi una sfida tanto importante quanto spettacolare.
Queste le parole di coach Fabio Corbani alla vigilia del match: «I recenti risultati rispecchiano quanto i
ragazzi stiano migliorando in palestra giorno dopo giorno. Sono veramente orgoglioso di questo gruppo, di
come ogni giorno approcciano l’allenamento, di come ascoltano e di come cercano di migliorarsi anche in
quelli che pensavano fossero i loro limiti. Come abbiamo detto all’inizio della stagione, questo ci permette di
migliorare come squadra e quindi di ottenere risultati migliori. Questa è la spiegazione di questa striscia
dell’ultimo periodo. Siamo una squadra molto diversa rispetto alla partita dell’andata: lo siamo nelle scelte
difensive, nelle scelte offensive, siamo diversi nel ritmo della partita. Siamo anche molto più completi,
abbiamo aggiunto diverse soluzioni al nostro modo di giocare. È il motivo per il quale all’inizio ho detto di
essere orgoglioso di questo gruppo di ragazzi, perché ci sono successe tante cose, per ultima quella di
Gabriele, però non ci siamo mai pianti addosso, guardiamo sempre avanti e vogliamo, con grande rispetto
di ogni nostro avversario, giocare ogni volta per vincere. A parole è facile da dire, ma è l’atteggiamento con
cui si scende in campo che lo determina. Ed è questo che i ragazzi stanno cercando di fare in ogni singola
partita».
Ufficio Stampa Virtus Roma
Commenta
(Visited 52 times, 1 visits today)

About The Author