Virtus Roma, Corbani: "Vogliamo continuare la strada intrapresa con le ultime due partite"

Torna subito in campo la Unicusano Virtus Roma che domani alle ore 18.00 sarà ospite della NPC Rieti al PalaSojourner per la 12^ giornata di Serie A2 Citroën. Reduce da due vittorie consecutive con Treviglio e Trapani, la Virtus cercherà il terzo successo di fila contro una squadra che la segue in classifica a distanza di una sola vittoria dopo aver perso ad Agropoli nell’ultimo turno. I laziali sono una squadra, per caratteristiche tecniche, sicuramente molto più simile a Roma rispetto a Trapani. Gli uomini di coach Luciano Nunzi infatti amano giocare un basket dall’alto volume offensivo, prediligendo i ritmi alti. Punte di diamante dell’attacco reatino sono sicuramente i due americani: l’ala Dalton Pepper (tesserato dalla Virtus per gli scorsi playout senza mai andare a referto), giocatore da 14 punti di media e 4.6 rimbalzi; e il lungo Deshawn Sims, che in 32.6 minuti riesce a produrre 18.7 punti e 7.3 rimbalzi. Da non sottovalutare neanche il nucleo degli italiani: la squadra è infatti guidata dall’ottimo play Alessandro Zanelli, classe ’92, che ai suoi 10.5 punti aggiunge 4.3 assist, categoria nella quale conduce la formazione reatina; importante l’apporto anche di Matteo Chillo, che sotto canestro fa coppia con Sims andando anch’esso in doppia cifra di media (10.4). Sarà quindi una sfida che si preannuncia equilibrata e divertente tra due formazioni che prediligono i ritmi alti e gli attacchi prolifici. Queste le parole di coach Fabio Corbani alla vigilia del match: «Rigiocare subito è una situazione molto bella sia per i giocatori che per lo staff, perché le partite sono il momento più atteso della settimana, quindi disputarne tre in sette giorni è molto bello per noi; ovviamente dobbiamo tenere conto della distribuzione delle energie ma questo è un aspetto che riguarda anche i nostri avversari, sarà quindi curioso anche andare a vedere chi sarà riuscito a gestirle meglio. Ogni partita che giochiamo ci portiamo sempre un po’ più di fiducia, di autostima, nelle nostre esecuzioni, nelle nostre realizzazioni perché stiamo anche tirando meglio ultimamente, le nostre percentuali stanno aumentando e questo per il tipo di pallacanestro che stiamo provando a fare è molto importante; considerando che è una costante delle nostre ultime sfide, siamo soddisfatti e vogliamo continuare in questa direzione. Con Rieti mi aspetto una partita forse più simile a quella con Treviglio, perché loro sono una squadra offensiva che corre il campo e sono più simili a noi rispetto a quanto potesse essere Trapani. Sarà l’ennesima partita da preparare in modo diverso, ma come ho già detto giocare tre partite in una settimana è molto bello, soprattutto in una situazione di equità competitiva come adesso. Sarà invece curioso vedere nel prossimo mese cosa succederà quando ci saranno squadre che giocano tre partite in pochi giorni e altre che invece scenderanno in campo riposate; ma per ora questa fase mi piace molto».

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author