Virtus Siena-PMS Moncalieri 79-86 d.t.s., i ragazzi di Braccagni cedono all'overtime

SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA-PMS MONCALIERI 79 – 86 d.1t.s. (20-18; 44-44; 67- 60; 76-76)

Sovrana Pulizie: Bianchi 1, Mugnaini, Neri 5, Olleia 26, Lenardon 16, Bruno 6, Nepi 8, Nasello 14, Bonelli 3, Bartalucci ne. All. Braccagni.

Moncalieri: Gioria 10, Agbogan 6, Tassone 4, Coviello, Merletto 12, Zampini, Treier 4, Smorto 13, Conti 17, Di Bonaventura 20. All. Pansa.

SIENA- Secondo stop casalingo per la Sovrana Pulizie dopo 4 vittorie consecutive tra le mura amiche. Serve un overtime e un quarto periodo tremendo a livello arbitrale per mettere ko i rossoblu di fronte alla forte PMS Moncalieri, dopo una partita giocata ad armi pari da entrambe le compagini. Parte subito bene la Virtus e con lei Olleia, autore dei primi 6 punti della squadra che fanno già intravedere quella che sarà un’ottima partita per il numero 10, ma la PMS reagisce e torna a contatto. Una Virtus ordinata e senza sbavature riesce a chiudere il primo quarto avanti 20-18.

Inizio di secondo periodo brillante per i virtussini che grazie all’energia di Nasello e Neri si portano fino al +7 (27-20), salvo poi mollare un po’ la presa, concedendo qualche penetrazione di troppo e non riuscendo a contenere il gioco in post basso dell’espertissimo Conti, che permette alla PMS di rifarsi sotto. Grazie ai canestri di Di Bonaventura e al jumper sulla sirena di Smorto Moncalieri riesce ad impattare all’intervallo lungo, che si chiude sul 44-44.

Il terzo quarto comincia come il primo, con un Olleia molto ispirato in fase offensiva che suona la carica. Una tripla di Neri ed un bel movimento sul perno in post basso di Bruno, oltre ad una difesa tornata ad essere molto aggressiva sul finire del quarto, permettono alla Virtus di chiudere lo stesso nuovamente in vantaggio di 7 lunghezze, 67-60.

La tripla di Lenardon che apre l’ultimo quarto regala ala Virtus il massimo vantaggio (70-60), ma un tecnico per simulazione fischiato ad Olleia e 4 falli consecutivi nelle azioni seguenti mandano la Virtus in bonus con ancora 9 minuti da giocare, complicando così non di poco la situazione. Torna a -1 la PMS, ma è ancora Olleia a ricacciarla indietro (26 punti alla fine per lui), ma un tecnico molto dubbio fischiato a coach Braccagni ed il 5° fallo di Olleia a 2′ dalla fine non permettono alla Virtus di dare lo strappo decisivo alla partita, che Merletto pareggia in penetrazione a quota 76 a 28 secondi dalla fine. Le ultime azioni offensive di entrambe le squadre non vanno a buon fine e con la preghiera da ben oltre metà campo di Bonelli che per pochissimo non entra si chiudono i regolamentari: 76-76, overtime.

Nel supplementare a fare da padrona è la maggiore freschezza sia fisica che mentale della PMS, che riesce a trovare con continuità il canestro a differenza della Virtus, che negli ultimi 2 minuti piazza anche un brutto 1/6 ai tiri liberi. Il fallo antisportivo fischiato alla difesa virtussina a 30 secondi dalla fine mette definitivamente la parola fine alla partita, che si conclude 79-86. Prossimo impegno sabato 17, ancora in casa, contro la Blukart San Miniato, al momento seconda in classifica.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Virtus Siena

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author