Virtus Siena-Robur et Fides Varese 68-60, quarta vittoria di fila per la Sovrana Pulizie

SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA-COELSANUS VARESE 68 – 60 (20-15; 34-41; 57-52)

Sovrana Pulizie: Bianchi 3, Mugnaini, Olleia 16, Lenardon 11, Imbrò 4, Bruno 12, Nepi, Nasello 6, Bonelli 8, Mirone 8. All. Braccagni.

Varese: Moalli, Bolzonella 8, Santambrogio 9, Rovera 13, Innocenti 3, Castelletta 4, Maruca 3, Matteucci 6, Pagani 14, Trentini ne. All. Vescovi.

SIENA- Quarto successo consecutivo per una formidabile Sovrana Pulizie. La squadra rossoblù batte 68-60 la Coelsanus Varese, certamente la formazione più in forma del girone, girando la partita nel secondo tempo grazie ad una grandissima difesa. I rossoblù si portano così a quota 20 in classifica e nella settimana dedicata alla Coppa Italia potranno ricaricare le pile in vista del rush finale. La Virtus scende in campo con Nasello influenzato e Mirone con una microfrattura ad una mano. Nonostante ciò la squadra senese inizia a macinare gioco fin dall’inizio, portandosi sul 16-8 grazie alle soluzioni di Olleia, Bruno e Lenardon. Varese chiude il primo periodo sul -5, ma in avvio di secondo quarto è ancora la Sovrana Pulizie a tentare la fuga: Bonelli piazza 2 triple in un amen facendo volare i padroni di casa sul 25-17. La Coelsanus, però, risponde per le rime, piazzandosi a zona e trovando, in attcco, buone soluzioni con Pagani e Santambrogio. Il contro-break è servito e gli ospiti si portano alla pausa lunga sul +7 (34-41).

Nella terza frazione la partita gira completamente: la difesa della Sovrana è insormontabile, con Imbrò che si prende cura di Bolzonella, miglior marcatore del campionato, ed i compagni che non fanno passare niente, sia sul perimetro che nell’area pitturata. I rossoblù rientrano a contatto e sul finire di tempo mettono la freccia, grazie alle conclusioni di Lenardon e alla solidità di un Mirone molto positivo. La Virtus si porta così all’ultimo riposo sul 57-52. Il tema del match non cambia nell’ultimo tempino: Varese non riesce più a trovare il filo del gioco perché la difesa rossoblù non lascia scampo agli ospiti. Difesa, rimbalzi, palle recuperate e contropiede: è con questa ricetta che i virtussini si portano sul +11 (63- 52), con Varese ancora in cerca del primo punto del quarto. Il finale è praticamente scritto: la Virtus controlla il match senza patemi e c’è spazio solo per qualche schermaglia sulla differenza canestri (- 10), che gli ospiti riescono a mantenere grazie alla tripla di Santambrogio allo scadere. I 2 punti, però, non sfuggono ai ragazzi di coach Braccagni che escono tra gli applausi scroscianti del pubblico rossoblù.

Prossimo impegno, dopo la sosta, domenica 12 marzo alle ore 18 a Borgosesia contro Valesia.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Virtus Siena

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author