La Sovrana Pulizie vince con la Synergy e chiude in testa il girone di andata

LA SOVRANA PULIZIE VIRTUS-SYNERGY VALDARNO 87-62 (25-12; 47-22; 68-41)

Sovrana Pulizie: Ceccatelli 5, Mucci, Bianchi 13, Simeoli 12, Baldinotti, Olleia 16, Lenardon 2, Imbrò 16, Ndour 2, Pucci 17, Guilavogui 2, Falchi 2. All. Tozzi.

Synergy: Dainelli 4, Corsi 5, Bartolozzi 8, Mecaj 4, Stroppa, Innocenti 14, Barchielli ne, Brandini 11, Pelucchini 2, Ceccherini 8, Fantoni 6. All. Caimi.

SIENA- La Befana rossoblù, arrivata nell’intervallo per portare i regali ai bambini del minibasket virtussino, ha portato anche due punti facili facili per la Virtus, vittoriosa sul fanalino di coda Synergy Valdarno per 87-62, in un match condotto senza problemi per tutti i 40′. Nel testa coda tra la prima e l’ultima della graduatoria, che segnava la fine del girone di andata di C Gold, i virtussini tornano al successo dopo il ko arrivato il 23 dicembre a Montale, ma soprattutto riscattando la sconfitta nella finale di Coppa Toscana arrivata giovedì a Firenze contro i padroni di casa del Pino Dragons.
LA CRONACA:
La Sovrana si presenta senza l’infortunato Nepi e con Bianchi in quintetto. I primi minuti di gioco sono equilibrati: ma dopo il 4-3 iniziale la Sovrana allunga. Capitan Bianchi e Imbrò portano la Virtus sul 15-7, mentre Simeoli e Olleia fanno il resto consentendo ai senesi di portarsi al primo riposo sul 25-12. La vena realizzativa rossoblù prosegue anche nel secondo periodo, dove oltre ad una fase offensiva molto buona arriva la consueta difesa virtussina. I ragazzi di Tozzi permettono agli ospiti di segnare solamente 2 punti in 5′, volando sul 35-14 con i punti di Imbrò, Pucci e Olleia, che consentono a Tozzi di ruotare già in avvio gran parte del suo roster. All’intervallo lungo la Sovrana Pulizie è avanti 47-22. All’inizio del terzo quarto arriva il parziale che archivia il match con molti minuti ancora da giocare. Bianchi e Imbrò piazzano un 8-0 che porta i senesi sul 55-22. San Giovanni prova a rispondere e trova qualche canestro da fuori con Innocenti e Dainelli, accorciando sul 68-41 dopo che la Virtus aveva toccato il +34. Nel finale c’è spazio per tutti, con l’unico rammarico dell’infortunio a Ndour, che era entrato in campo in modo molto positivo. Un colpo rimediato in un occhio a 3′ dalla fine costringe lo staff medico a trasportare il lungo classe 2000 in ospedale, sperando che tutto si risolva con qualche graffio. E’ l’unico neo di un finale che vede i senesi chiudere sul punteggio di 87-62, e che consente alla Virtus di chiudere in testa alla classifica il girone di andata.

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Siena

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author