Virtus Spes Vis, è tempo di derby

Il derby della via Emilia si avvicina. La sfida di domenica, alle 18 al PalaRuggi, contro Ozzano, è sentitissima in casa giallonera. La Virtus ha approfittato della settimana di pausa per un richiamo atletico in vista del finale di stagione e per inserire nei meccanismi di gioco il neo acquisto Fabio Delvecchio, ufficializzato in questi giorni. «Mi sono trovato subito bene con i compagni di squadra, anche se molti non li conoscevo di persona – le prime parole da giallonero di Fabio -. C’è già una buona intesa con tutti quanti, compreso lo staff tecnico, a partire da Marchi e Zotti. Entrerò in punta di piedi, non ho pretese di minutaggio. Però voglio dare il mio contributo ad una squadra che, nonostante le tante difficoltà di inizio stagione, ha comunque fatto bene».

Forte sotto canestro, bravo sia da ala forte che da pivot, Delvecchio è stato scelto per «dare una mano in difesa e al reparto lunghi sotto canestro. Mi definisco un po’ un ibrido, gioco bene sia da quattro che da centro. Anche se un giorno non mi dispiacerebbe provare il ruolo di ala piccola».

Classe 1994, il neo giallonero ha avuto esperienze a Ravenna («dove ho conosciuto Zambrini»), poi un anno in Sicilia con una squadra che, piena di giovani, ha raggiunto i playoff. Dopo due stagioni tra Isernia (in serie B) e Gaetano Scirea (nel 2015-16), Delvecchio ha iniziato l’annata a Matelica. «Una bellissima realtà, anche se ha avuto alcuni problemi di organico. Sono passato da probabili playout ad una lotta per i playoff. Per fortuna».

Domenica l’esordio nel derby. «Un po’ di tensione c’è, è inevitabile. E poi è una partita molto sentita, contro una squadra davvero forte che, non per niente, è seconda in classifica. Sarà una battaglia dura. Spero di poter dare il mio contributo».

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author