Virtus Spes Vis Imola, coach Marchi: "Grande rispetto per l’avversario, ma noi dobbiamo vincere"

Sette bello. Gioca a carte la Virtus e per la partita contro Modena (domani, alle 18, al PalaRuggi), mette in campo sette giocatori più tre ragazzi del vivaio. Perché sette? Perché Zambrini non sarà della partita (due giornate di squalifica per i fatti di Ferrara, così ha deciso il giudice sportivo in settimana), mentre Fin, alla fine, scenderà in campo. «In settimana abbiamo lavorato con intensità – spiega il tecnico Carlo Marchi – e l’amichevole di giovedì contro Faenza ha dato ottime indicazioni. Non ci sono acciaccati, e questa è una buona notizia, e i ragazzi sono carichi. Umori? Sereni, consapevoli che è una partita che non possiamo sbagliare. Giocheremo con un solo risultato a disposizione: la vittoria. Ma senza sottovalutare l’avversario».
Non va infatti dimenticato che la Psa, che ha solo tre vittorie all’attivo, ha pur sempre fatto soffrire squadre del calibro della Salus e di Ozzano, che hanno avuto la meglio dei canarini solo nel finale: «Modena è una squadra di qualità, con due giocatori davvero forti come Storchi e Saccà. Dal canto nostro abbiamo grande rispetto del nostro avversario, ma dobbiamo guardare solo in casa nostra. Ripeto, giochiamo con un solo obiettivo in testa e daremo il 110 per 100 per portarlo a casa».

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author