Virtus Spes Vis Imola, Lunghini: "Partita complicata contro Fiorenzuola, ma daremo tutto per vincere"

Prima trasferta, primo difficile esame per la Npc Virtus Spes Vis di Giovanni Lunghini. Dopo la roboante vittoria contro il Bsl San Lazzaro, la formazione del tecnico giallonero è chiamata a confermarsi su un campo ostico come quello di Fiorenzuola (palla due domenica alle 18). «Le trasferte nascondono sempre delle insidie – spiega Lunghini -. Ci troveremo di fronte un avversario ferito e agguerrito. Sono certo che non sarà la stessa squadra che ha perso contro la Salus. Ci aspetta una partita complicata, Fiorenzuola in estate si è rinforzata molto e ha preso due stranieri (l’americano Miller nel ruolo di play, l’ucraino Klyuchnik come guardia) di altissima qualità. Contro di noi vorranno dimostrare che il ko della scorsa settimana a Bologna è stato solo un caso».

Per contro, la Virtus avrà dalla sua l’entusiasmo che dà un successo importante e convincente come quello con San Lazzaro, «ma la nostra filosofia non cambia: sempre sul pezzo e affrontiamo una partita alla volta. Sicuramente segnare 100 punti regala morale. In più questa settimana ci siamo allenati intensamente e al completo. Questo però non significa sottovalutare l’avversario, anzi. La squadra sta assimilando gli schemi e trovando i meccanismi giusti, in attacco e in difesa. Andremo a Fiorenzuola per fare la partita e portare a casa il risultato. Come non ci esaltiamo per le vittorie, non ci distrarremo per le sconfitte, specie se l’avversario si dimostrerà più forte. In quel caso saremo i primi ad applaudire. Ma dal primo minuto al quarantesimo, la Virtus dovrà lottare su ogni pallone e dare il 100% per conquistare la vittoria».

Fonte: Virtus Spes Vis Imola

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author