Vis Reggio Calabria, con il Val Gallico per assicurarsi il secondo posto

Ultima fatica della poule promozione per la Vis Reggio Calabria che domani (PalaBotteghelle ore 19.15) ospita il Val Gallico nella più classica delle stracittadine tutte reggine. Si tratta di un incontro che riveste una certa qual importanza per entrambe le compagini. I bianco/amaranto di casa hanno già staccato il pass per i play off e vincendo contro i bianco/azzurri di coach Polimeni si assicurerebbero col conforto della matematica il secondo posto in classifica. Piazzamento questo che garantirebbe il vantaggio del fattore campo nelle semifinali al via il 19 marzo. Il Val Gallico, invece, non ha ancora la qualificazione alla seconda fase in tasca e ha bisogno dei due punti per scrollarsi di dosso la Virtus Catanzaro, che insegue Laganà e compagni a due sole lunghezze di ritardo dal quarto posto, l’ultimo utile per accedere alla post season.

Lo spettacolo di certo non mancherà in questa sfida fra due squadre che, appena un anno fa, furono protagoniste dell’atto conclusivo della stagione. Per l’occasione i padroni di casa proveranno a recuperare in extremis Rizzieri e Lobasso (il primo assente, il secondo impiegato part time nell’ultimo turno), ma il loro utilizzo rimane in fortissimo dubbio.

Davide Arillotta, guardia della Vis, presenta così l’incontro: «Pur non essendo una partita di play off, quella contro il Val Gallico per noi ha la stessa importanza di un match da dentro o fuori, perché vincendola potremo usufruire del vantaggio del fattore campo in semifinale, e sappiamo quant’ è fondamentale la spinta del nostro pubblico. Le probabili assenze di Lobasso e Rizzieri rendono il nostro compito ancor più difficile, contro avversari di assoluto valore che, prima della pausa, hanno disposto a loro piacimento della capolista Lamezia. Sarà comunque una battaglia. Chiunque di noi scenderà in campo darà il massimo e non si tirerà certo indietro».

Coach Fabio Farina si sofferma invece sulla bontà del gioco avversario: «Il Val Gallico è una squadra che, per caratteristiche individuali e sistema di gioco, da sempre ci mette in difficoltà. Vanno fatti i complimenti al loro staff tecnico che ha proseguito sulla strada tracciata da Gaetano Gebbia l’anno scorso. Sono una delle poche compagini in Italia a utilizzare il post alto e un sistema di gioco con pochissimi pick and roll e tanto movimento senza palla».

Arbitreranno Rosa Anna Nocera di Catanzaro e Giorgio Loccisano di Cosenza.

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author