Vittoria di misura per Rimini che batte Monteroni al fotofinish

NTS Informatica Rimini – Quarta Caffè Monteroni 72-70 (26-24, 13-10, 20-18, 13-18)

NTS Informatica Rimini: Leonardo Battistini 20 (8/12, 0/0), Francesco Foiera 16 (5/7, 2/3), Davide Meluzzi 13 (3/7, 2/3), Paolo Busetto 10 (3/10, 1/4), Jacopo Aglio 8 (4/5, 0/0), Luca Pesaresi 3 (0/0, 1/5), Edoardo Tiberti 2 (1/3, 0/0), Stefano Poti’ 0 (0/1, 0/2), Paolo Maiello 0 (0/0, 0/1), Giuseppe Altavilla 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 9 – Rimbalzi: 25 8 + 17 (Leonardo Battistini, Francesco Foiera 7) – Assist: 12 (Davide Meluzzi 5)

Quarta Caffè Monteroni : Federico Ingrosso 20 (3/10, 2/4), Francesco Leucci 16 (2/4, 4/5), Amar Balic 14 (3/5, 2/4), Emin Mavric 11 (2/6, 1/2), Simone Zanotti 5 (2/3, 0/3), Alessandro Paiano 4 (2/5, 0/2), Matteo Martina 0 (0/1, 0/0), Gianmarco Calasso 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Calasso 0 (0/0, 0/0), Ludovico Quarta 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 21 – Rimbalzi: 24 6 + 18 (Emin Mavric 8) – Assist: 9 (Amar Balic 6)

RIMINI – Due punti d’oro quelli guadagnati dall’NTS Informatica contro Monteroni, due punti che acquistano ancora più importanza perché maturati dopo 40’ di battaglia, con il finale testa a testa che finalmente ha sorriso agli uomini di Maghelli. Battistini è ancora una volta super, autore di 20 punti in appena 20’ a causa di problemi di falli, Foiera spiega pallacanestro in mezzo al campo e nei momenti più difficili non sbaglia, chiudendo con 16, Busetto ne mette 10 e ringhia come un mastino in difesa, poi Meluzzi, pur faticando, fa 13, con il decisivo canestro e fallo a 6’’ dalla fine e così i biancorossi allungano sulla zona playout rimanendo ancora in corsa per un posto nei playoff.

Il match è equilibrato già dai primi minuti, con la NTS che dopo aver tentato la fuga sul 19-11, viene però riacciuffata dagli ospiti, che riescono a chiudere il primo periodo sotto 26-24 dopo il buzzer beater di Battistini. Rimini è carica e consapevole di essere ‘condannata’ a vincere, e così, dopo essere tornata anche sul +7, si porta a riposo sul 39-34.

Dopo la pausa, Monteroni prova a rientrare, i granchi però rispondono e allungano sul 54-45 con la tripla di Foiera, chiudendo quindi il terzo periodo in controllo avanti di 7 lunghezze. Quando sembra andare tutto per il verso giusto, i Crabs si bloccano in attacco a quota 59, mentre i leccesi ne approfittano e sorpassano con un break di 0-8. Meluzzi risponde con la tripla ma l’inerzia adesso è dalla parte degli ospiti, che a 2’ dalla fine sono avanti 64-68, e hanno la possibilità di allungare ulteriormente dopo che a Pesaresi viene sanzionato un fallo antisportivo quantomeno dubbio. In lunetta Mavric però fa 0/2, gli uomini di Maghelli stringono le maglie in difesa e dall’altra parte Foiera mette una tripla di enorme importanza. Il tap-in di Aglio fa 69-68, poi un libero di Zanotti mette tutto in parità: la NTS ha l’ultimo tiro, Meluzzi in penetrazione segna e subisce il fallo, andando poi a concretizzare il gioco da tre punti sul 72-69 a 6’’ dalla fine. Maghelli ordina il fallo per evitare la tripla, Ingrosso mette il primo libero poi sbaglia il secondo, ma sulla lotta a rimbalzo la palla finisce fuori e così Monteroni ha l’occasione di pareggiare e addirittura di vincere, ma Mavric sbaglia e così può partire la festa del Flaminio.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author