Vittoria rimandata per la Globo Isernia

La seconda stagione dell’Isernia basket in serie B stava per cominciare nel migliore nei modi. Dopo una bella partita, come non se ne vedevano da tempo al PalaFraraccio, gli isernini avevano la possibilità di vincere, sfumata solo a pochi secondi dalla fine. La squadra ha però fatto vedere ottime cose, segno che la dirigenza ha lavorato bene durante l’estate, disegnando una squadra giovane, ma solida e grintosa, che punta sulla forza del gruppo più che sul valore dei singoli.

Il primo quarto è equilibrato e lascia presagire che la gara  sarà combattuta e divertente. Isernia colpisce con Strati ( 5 punti e 3 assist) e Poggi (12 punti e 10 rimbalzi), nonostante un avvio non proprio entusiasmante al tiro. Peroni  (13 punti) suona la carica per la squadra laziale. Il Globo soffre soprattutto il “penetra e scarica” degli ospiti che sono più precisi al tiro. Viterbo vola sul + 6 (7-13 a -5’04”). Cardinale prova a mescolare un po’ le carte mettendo in campo Fiorentino e Werlich. La musica cambia poco, la Stella Azzurra è sempre davanti e arriva addirittura sul +9 dopo ben tre contropiedi sprecati dai locali. Una bomba di Strati permette all’Isernia di chiudere il quarto con sei punti da recuperare

Marcanti (18 punti) apre la seconda frazione con una tripla, alla quale replica prontamente Guagliardi (26 punti). Ed è proprio quest’ultimo a riportare i molisani a -2. L’esperto Marcanti ricaccia indietro i ragazzi di Cardinale, spesso troppo frettolosi. A -5’40” dal termine Guagliardi subisce fallo su un tiro da tre. Va in lunetta e fa 2/3. L’Isernia è a -4. Il Globo ci crede e inizia a difendere con grinta. Triggiani (5 punti) segna il canestro che vale il -2. I molisani continuano a difendere bene e ad approfittare degli errori dei laziali. Un veloce contropiede concluso da Poggi con un canestro e un fallo subito porta in parità il risultato. Poggi non fallisce il tiro libero supplementare e l’Isernia va a +1. Viterbo si riorganizza, ma Il Globo è bravo a non concedere nulla. Isernia va sul +2, ma Mercanti non ci sta e piazza una bomba che gela i padroni di casa. Viterbo rimette il naso avanti e i molisani  iniziano a sciupare ghiotte occasioni. Una tripla di Peroni fissa il punteggio sul 38-32 per i viterbesi

Le squadre rientrano in campo e Guaglione spara subito un canestro da tre. Nei primi minuti del terzo periodo si vede una bella Isernia che non si spaventa quando gli avversari provano a fare la voce grossa. La sicurezza dei locali destabilizza i viterbesi, che iniziano a commettere molti errori. Il Globo troppo spesso pecca di “esuberanza giovanile” e affretta conclusioni che avrebbero potuto e dovuto essere molto più meditate. La Stella Azzurra prova a riportarsi in vantaggio e ci riesce, complici anche alcune sviste arbitrali. Poggi segna dopo aver preso un rimbalzo su un tiro sbagliato di Gentili e l’Isernia va sul +3. I locali non sono bravi ad amministrare il vantaggio e fanno scelte offensive affrettate. Cianci (13 punti) prende per mano i suoi e Viterbo torna avanti. I molisani sono sotto shock e precipitano a-7 (53-60).

L’ultimo e decisivo periodo è molto entusiasmante. Gentili scuote subito i suoi con un bel canestro da due, cui però replica Rovere (7 punti) con una tripla. Viterbo va sul +8. È di nuovo Gentili a scuotere i compagni con un bel canestro. Isernia prende fiducia e inizia a difendere meglio. Guagliardi segna da tre e poco dopo, in seguito ad una vincente azione difensiva, vola in contropiede e subisce fallo. Realizza uno dei due liberi a disposizione a -6’52”. Il tabellone dice +4 per gli ospiti. Marcanti approfitta di una distrazione dei ragazzi di Cardinale per piazzare una tripla che vale il +7. Subito dopo Patani (13 punti) replica da distanza siderale e l’Isernia si riporta a -1. I viterbesi provano a ricacciare indietro gli avversari che però difendono bene, recuperano un pallone e volano in contropiede, ma vengono fermati da una discutibile decisione arbitrale che fa perdere loro il possesso della palla. I molisani non si innervosiscono e cercano di contenere i laziali. Anche il numeroso pubblico amico si fa sentire. Due tiri liberi di Guagliardi portano l’Isernia sul +1. Giancarli (13 punti) piazza una bomba e Guagliardi affretta un tiro da tre che si stampa sul ferro e viene recuperato dalla Stella Azzurra, che parte in contropiede e torna sul +3. Il Globo è di nuovo costretto ad inseguire, ma neanche stavolta si arrende. A 3’ dalla fine Patani realizza la tripla che fissa il punteggio sul 72-72. Gli isernini giocano bene in difesa anche se spesso sono troppo molli al rimbalzo. Patani ha l’occasione di far prendere il largo a suoi ma fallisce il tiro del +3. Viterbo prova a rimettere il naso avanti con Rovere. L’azione successiva è sprecata dai locali che affrettano l’ennesimo tiro e permettono agli avversari di partire in contropiede. Marcanti prova da tre, il rimbalzo è della Stella Azzurra, anche se forse l’azione era viziata da un fallo. I laziali non sbagliano dalla lunetta e tornano in vantaggio. A 58” dalla fine il tabellone dice +4 per gli ospiti. Dopo numerosi errori al tiro, l’Isernia rosicchia due punti dalla lunetta con Patani. È di nuovo lui, dopo un errore al tiro di Marcanti, a subire fallo e ad andare sulla linea della carità. Sbaglia il primo libero, ma mette il secondo. -1 Isernia. I ragazzi di Cardinale possono vincere questa partita. Viterbo organizza l’attacco, prende palla Cianci, che subisce fallo. Va in lunetta e non sbaglia, +3 per i laziali. Mancano pochi secondi alla fine, Il Globo attacca con Gentili, che prova un tiro da tre ma non va. La gara sembra ormai finita (75-79), ma Triggiani subisce inaspettatamente un fallo.  Segna il primo tiro libero e sbaglia di proposito il secondo per far prendere il rimbalzo ad un suo compagno. Ed è Patani a catturare la sfera, ma il giovane atleta non se la sente di provare da sotto e apre per Gentili, che purtroppo sbaglia dall’arco. Viterbo porta a casa i primi due punti della stagione, ma gli isernini escono tra gli applausi del pubblico perché hanno lottato fino alla fine, facendo vedere un gioco divertente e frizzante. Certo, ci sono molte cose da rivedere. Bisogna giocare con più calma, evitando soluzioni affrettate e tiri forzati. In difesa, poi, occorre fare attenzione ai ribaltamenti sul lato debole: Isernia ha subito parecchi canestri in questo modo, complice anche l’ottima serata al tiro dei viterbesi. I ragazzi di Cardinale devono archiviare questa sconfitta e pensare subito al prossimo match contro la Luiss Roma, sconfitta 83-56 dalla Givova Napoli.

 

Il Globo Isernia – Stella Azzurra Viterbo 76-79

Il Globo Isernia:

Poggi 12, Patani 13, Strati 5, Guagliardi 26, Gentili 15, Triggiani 5, Melchiorre ne, Bisciotti ne, Fiorentino, Werlich.

All. Cardinale

 

Stella Azzurra Viterbo:

Peroni 13, Mathlouthi 4, Marsili 10, Giancarli 13, Marcante 18, Cianci 13, Ndiaye 1, Meroi, Rovere 7, Casanova ne.

All. Fanciullo

Arbitri: Valleriani e Picchi

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author