Zare Markovski è il nuovo allenatore della Juve Caserta

Zare Markovski è il nuovo allenatore della Juve Caserta. Subentra all’esonerato Emanuele Molin, cui è stata fatale la sconfitta interna, contro Cremona, nell’ultimo turno di campionato, oltre ad un inizio di stagione pessimo, con 5 sconfitte in altrettante partite.
Nato a Skopje (Macedonia) il 28 Ottobre del 1960, esordisce col Rabotnicki, appena 28enne, squadra con cui vince il campionato nel 1990/1991.
Nell’estate del 1991 il primo trasferimento in Italia: lo prende la Dinamo Sassari, allora in A2, dapprima come supervisore delle giovanili, poi come allenatore. In Sardegna resta tre stagioni, centrando due salvezze ed un esonero.
Nella stagione 1994/1995 resta in Italia, a Reggio Emilia, dove esordisce in A1 con la retrocessione.
Nell’estate del 1995 va in Svizzera, al Bellinzona, dopodiché torna in Macedonia, al MZT Skopje, dove resta due stagioni e vince la coppa nazionale nel 1997.
La stagione 1998/1999 lo vede, contemporaneamente, in Turchia, come head coach del Durussufaka Istanbul, ma anche come commissario tecnico della nazionale macedone, che guida fino al Dicembre del 1999.
Torna, quindi, in Svizzera, ai Lugano Tigers, dove resta fino al 2002: vince 3 scudetti e 2 coppe nazionali.
L’estate del 2002 è quella del ritorno in Italia: lo ingaggia la Scandone Avellino. In Irpinia resta fino al 2005, conquistando, nonostante i budget risicati, tre salvezze insperate, che gli valgono, nell’estate del 2005, la prestigiosa chiamata della Virtus Bologna.
Due stagioni con le V Nere, nel 2006/2007 arriva fino alla finale scudetto, persa contro la Mens Sana Siena.
La stagione 2007/2008 la inizia alla guida dell’Olimpia Milano, ma 5 sconfitte nelle prime 6 partite gli costano l’esonero.
Nell’estate del 2008 torna ad Avellino, dove guida l’allora Air alla prima avventura in Eurolega della sua storia: la seconda vita avellinese di Markovski dura, però, una sola stagione, visto che, nel Giugno del 2009, non c’è il rinnovo del contratto.
Resta fermo una stagione, un “cammeo” francese al Limoges anticipa l’ennesimo ritorno in Italia: nel 2011/2012 allena la Biancoblu Bologna in Legadue, sfiorando l’accesso ai play off. Nel 2012/2013 subentra a Giampiero Ticchi alla guida della Scavolini Pesaro, un ingaggio in corsa, come quello della scorsa stagione, quando sostituisce Andrea Mazzon alla guida della Reyer Venezia, dove sfiora, anche in questo caso, l’accesso ai play off.
Markovski si lega alla Juve con un contratto fino a Giugno, con opzione per la prossima stagione.
Queste le prime parole del neo head coach bianconero: “Sono particolarmente soddisfatto di essere stato chiamato in una piazza storica come questa e posso assicurare il mio massimo impegno per cercare di uscire al più presto da una situazione che si è messa male. Ora bisogna guardare solo avanti.”

Francesco Padula

 


 

Zare Markovski è il nuovo allenatore della Juvecaserta Pasta Reggia. Il tecnico ha sottoscritto oggi un contratto di collaborazione con il club bianconero fino al termine della corrente stagione agonistica ed esordirà in panchina nella prossima trasferta in programma a Capo d’Orlando domenica 16 novembre. Zare Markovski è nato a Skopje il 28 ottobre 1960 ed allena dal 1983, quando lasciò l’attività agonistica (K.K.Rabotnicki e KK Skopje) per assumere la guida delle squadre giovanili della sua città natale, passando nel 1989 sulla panchina della prima squadra con la quale nel 1990/91 vinse il campionato con 23 vittorie su 25 incontri. L’anno successivo è venuto in Italia, chiamato dalla Dinamo Sassari in A2 dove è rimasto fino al 1993/94 prima come supervisore delle giovanili e, poi, come coach della prima squadra. Dopo un anno alla Pallacanestro Reggiana, si è trasferito in Svizzera prima come direttore tecnico e poi come allenatore del Bellinzona. Nel 1996 è tornato alla guida dello Skopje con cui è rimasto due anni. Dopo l’esperienza macedone, nel 1989 è andato n Turchia con il Darussafaka con cui ha raggiunto la finale della Coppa Saporta. L’anno successivo è tornato in Svizzera, ma al Lugano, con cui ha vinto tre campionati svizzeri consecutivi e due coppe della Svizzera. Nel 2001 è di nuovo in Italia all’Air Avellino, dove è rimasto per tre anni prima di passare alla Virtus Bologna. Due campionati nella città felsinea e, poi, nel 2007 la chiamata di Milano, alla cui guida è rimasto però pochi mesi, prima di una nuova esperienza ad Avellino. Nel 2011/2013 ha guidato la Biancoblu Conad Bologna in Lega2, mentre negli ultimi due campionati è subentrato a stagione in corso prima a Pesaro e poi a Venezia. È stato anche allenatore della nazionale macedone, di cui ha guidato ad inizio carriera anche le formazioni giovanili.
«Sono particolarmente soddisfatto – ha dichiarato il neo allenatore Markovski – di essere stato chiamato in una piazza storica come questa e posso assicurare il mio massimo impegno per cercare di uscire al più presto da una situazione che si è messa male. Ora bisogna guardare solo avanti»

Carlo Giannoni
segretario generale
responsabile ufficio stampa

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author