ZS Group Messina e l’irlandese Travis Black insieme per la terza stagione consecutiva

Il lavoro certosino dei dirigenti della Basket School Messina produce ancora i frutti sperati. Dopo aver confermato ben sei giocatori protagonisti dell’entusiasmante stagione bloccata dal Covid 19, il club del presidente Massimo Zanghì chiude l’accordo anche con Travis Black, che così indosserà  la canotta della ZS Group Messina per la terza stagione consecutiva. Con la conferma di Black salgono a otto gli over a disposizione di Pippo Sidoti e Francesco Paladina con la sola novità rappresentata dallo scozzese Murray Hendry.

30 anni il prossimo 16 gennaio, Black, Irlandese di Dublino può vantare esperienze negli USA. Formatosi cestisticamente in Irlanda, all’età di 17 anni si è trasferito negli Stati Uniti. Ha giocato dal 2011 al 2013 per il college metodista di Spartanburg Junior, nel South Carolina. Poi ha ottenuto un’altra borsa di studio per giocare a Clayton State dal 2013 al 2015, ma la NCAA, per via dei suoi precedenti studi in Irlanda, ha revocato la sua eleggibilità. Trasferitosi ad Atlanta, in Georgia, ha giocato per diverse squadre semiprofessionistiche. Tornato in Irlanda ha indossato la canotta del Griffith College Swords Tunder, nella Superleague, dove ha chiuso con una media di 11.43 ppg e 5.6 rpg, 1.6 apg.  Con la nazionale irlandese, nel giugno del 2018 ha giocato gli European Championship for Small Countries, organizzati dalla FIBA e disputati a San Marino, conquistando la medaglia di bronzo. Per Travis una media di 10.5 punti a match, 5.8 rimbalzi e 2 assist. Poi il suo trasferimento in Sicilia. Nella stagione 2018/19 Black è stato uno dei protagonisti dell’ottimo campionato disputato dalla Basket School, risultando il miglior realizzatore con 451 punti messi a segno (427 in regular season e 34 nei playoff) con una media di 16.1 ad allacciata di scarpe. Nella scorsa stagione ha giocato inizialmente con la Juve Trani, C Silver pugliese, in 7 gare ha realizzato 72 punti (10.3 di media). Poi la decisione di tornare a Messina, dove si è inserto immediatamente nei meccanismi di gioco del team peloritano. Con la sua esperienza ha dato maggior equilibrio alla squadra, realizzando 109 punti in 9 partite (12.1 di media) con un top di 19 punti realizzati nel match di Gela.

Travis, attualmente negli USA, è entusiasta di tornare a Messina. Torni a giocare nella Basket School, dove sei molto apprezzato: “Sì, è bello essere tornato”. Nel campionato sospeso a febbraio a causa del Covid, la squadra stava giocando davvero un bel basket. Grande rammarico perché sembravate lanciati alla conquista di grandi risultati… “Penso che l’anno scorso la fine della stagione abbia reso il filotto di vittorie che abbiamo realizzato un po’ amaro perché abbiamo vinto e giocato un bel basket, ma non siamo mai riusciti a scoprire il risultato finale del campionato”. La squadra è rimasta quasi immutata con Hendry che sostituirà Warden. Pensi che potrete ripetere le prestazioni offerte qualche mese fa? “Penso che dal momento che tutti sono tornati, eccetto il Great Aussie (grande Australiano) Warden, dovremmo avere lo spirito vincente e l’atteggiamento di sapere cosa serve per vincere. Dovremmo prendere slancio dalla scorsa stagione e costruire su di esso quella nuova”. Ormai conosci bene il nostro campionato, che ruolo potrà svolgere la Basket School nel prossimo torneo? “Personalmente voglio vincere tutto quest’anno e sento che lo staff tecnico e i dirigenti probabilmente la pensano allo stesso modo, come è evidente dalla scelta di confermare quasi tutti dalla scorsa stagione”. Ti senti di promettere qualcosa ai tifosi della Basket School? “So che i fan saranno fantastici anche quest’anno. Il sostegno sarà molto apprezzato come sempre e so che i coach Pippo e Paladina faranno in modo di avere la squadra pronta e concentrata che vorrà giocare un buon basket per i tifosi del Messina”.

La Basket School Messina ringrazia l’agente di Travis Black, Neimania Zivanovic, e la Sports Leader Agency, per la buona riuscita della trattativa.

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.