Roma non c'è più: sconfitta pesantissima in casa contro Brescia

Palaeur di Roma
14esima di andata
Virtus Roma- Germani basket Brescia 53-83

Partita non indifferente per entrambe le compagini perché la posta in palio è uno spicchio di Final 8 di coppa Italia, in programma a febbraio 2020 a Pesaro.

Brescia è leggera nel cuore dopo la vittoria e il passaggio del turno in Eurocup, ma non ancora sazia.
Il primo quarto vede infatti  i ragazzi di coach Esposito giocare sul leggero, le facce sono attente e determinate, Cain è un problema per Jefferson nel pitturato e Roma pare puntare solo ai liberi.

13-16 a 1’40 diventa subito 15-25 nel finale di quarto, per le tre bombe consecutive dell’entrato Silins, ala lettone di cui meglio non fidarsi anche se rientrato dopo 5 mesi di stop.
Sul 17-29 del secondo quarto, a 6.52 quando le cose ancora non girano per Roma e coach Bucchi deve chiamare subito un time out obbligatorio
Brescia gioca al gatto col topo proseguendo con l’esercizio di tiro da tre perfettamente funzionante: 7/12 e fine quarto a 28-47.
Una ottima circolazione di palla bresciana produce tutta la differenza tra le due contendenti.
Roma senza aver perso palloni si trova ai 20 punti di scarto.

Brescia rientra in campo dal tunnel sul più 19 guidato da coach Vincenzino Esposito, che indossa air jordan ai piedi a conferma  della leggerezza che trasmette ai suoi.

Nei due quarti finali non cambia la musica, Cain è un fattore sotto e gli esterni di Brescia non hanno opposizione. Quando Sacchetti entra nella area di Roma sfrutta due blocchi e deposita in corsia preferenziale, dice tutto della facilità con cui Brescia si trova a giocare.

Mentre Silins continua nell’allenamento da tre (5/9 e 17 p. in 20m.)
Roma non segna più e coach Esposito serve il trentello in gita nella capitale. 53-83

Parziali 15-25; 13-22; 12-16; 13-20.

Il meglio di stasera: spensieratezza e organizzazione di gioco dei ragazzi di coach Esposito poggiata sulla verve atletica di Abass, a tratti incontenibile (13p.in 24min. e 21 di valutazione).

Il peggio di stasera: ogni singola scelta di gioco dei 6 di Roma per coach Bucchi, che paga lo scotto di non averne di più, in questa stagione.

La chicca della serata: i fotografi che lasciano il lato di campo dove attacca Roma, perché Roma qui non segna più da svariati minuti.

Dal Palaeur di Roma
Gabriele Marini
un Buon Natale.. a spicchi

Commenta
(Visited 60 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.