A Catania si chiude il 2021 del Green Palermo, oggi sfida d’alta quota allo Sport Club Gravina

Chiudere in testa al girone e, in contemporanea, lasciarsi alle spalle una delle altre due pretendenti al primo posto in vista della seconda fase del campionato di C Gold Sicilia/Calabria. È ciò che il Green Basket Palermo chiede, idealmente, nella sua personalissima letterina a Babbo Natale per l’ultimo match dell’anno, in trasferta quest’oggi a Catania contro lo Sport Club Gravina.

I biancoverdi di coach Verderosa sanno di avere già esaurito il bonus di errori con la sconfitta casalinga ad opera di Svincolati Milazzo e nelle ultime tre uscite hanno centrato la vittoria, dimostrando di aver assorbito prontamente il colpo.

«Questa prima parte di stagione ci ha dimostrato che, quando restiamo uniti e quando siamo mentalmente pronti per la partita, il risultato è lì che ci aspetta – spiega l’ala lituana Simas Buterlevicius -. Questa mentalità, adesso, credo ci sia nella squadra. Aver perso quella partita, per noi, è stata una buona lezione. Adesso sappiamo di dover essere pronti per ogni partita».

Grande equilibrio e partita incerta si attende al PalaCus, parquet di casa in questa stagione per gli etnei allenati da coach Marchesano. Attualmente primi a quota 14, insieme proprio ai palermitani e ai mamertini, imbattuti in casa sin qui e con un Valentin Garello da 24.5 punti di media a partita. Un Gravina che avrà fame di vittoria, non solo per il match di alta classifica, ma anche per riscattare la sconfitta dell’ultima giornata patita a Barcellona contro l’ORSA. Green Palermo che, forte dell’imbattibilità esterna, è consapevole di dover confermare il risultato dell’andata, quando al PalaMangano si era imposta per 76-61. Insomma, gli ingredienti per una sfida all’insegna dell’equilibrio sono tutti già dentro al calderone.

«Penso che quella con Gravina ha la stessa importanza di ogni partita che dobbiamo vincere – prosegue Buterlevicius -. Ogni volta che arriva una partita è la prossima ed è quella che devi vincere, non importa se abbiamo due settimane di pausa o se il campionato si ferma, come è accaduto, bisogna tornare in palestra e fare il tuo lavoro e cioè vincere, indipendentemente dal tuo avversario. Il nostro cammino in campionato? Credo che nella pallacanestro sia molto importante avere la ‘memoria corta’. Conta solo la prossima partita, passo dopo passo. Questa è l’unica strada per arrivare in fondo».

Appuntamento questo pomeriggio, sabato 18 dicembre al PalaCus alle 18:30, per lo scontro diretto dell’undicesima giornata di Serie C Gold ‘Memorial Fathallah’. Il match, che attualmente vede comunicata soltanto una designazione arbitrale, quella del secondo arbitro Francesco Giunta di Ragusa, sarà disponibile in diretta streaming sulla pagina Facebook Green Basket Palermo.

Commenta
(Visited 110 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.